Piano di utilizzo terre e rocce da scavo

Posted by: francesco r.

Piano di utilizzo terre e rocce da scavo - 11/03/2019 18:50

Ciao a tutti,
vorrei sapere se il Piano di utilizzo, ai sensi del DPR 120/2017, può essere redatto e firmato da un geologo.
Mi è capitato di leggere relazioni a firma del geologo sulla caratterizzazione ambientale delle terre da scavo e mi chiedevo se questa figura professionale può redigere e firmare anche il Piano di utilizzo.
Grazie.
Francesco
Posted by: anticlinale

Re: Piano di utilizzo terre e rocce da scavo - 12/03/2019 08:32

secondo me, assolutamente si, dopotutto il piano di utilizzo non è che un mero elaborato che dichiara il dove, quanta, come e quando viene impiegata la terra scavata, non ci sono opere di cemento armato da verificare o dimensionare
Posted by: francesco r.

Re: Piano di utilizzo terre e rocce da scavo - 12/03/2019 12:56

Grazie mille per la risposta.
Mi ero posto la domanda perchè nel Piano di utilizzo ci sono dei dati che secondo me devono essere forniti dai progettisti, tipo il volume derivante dagli scavi e quello connesso ai riporti. Questi a mio parere sono dati di progetto, oltre al fatto che l'eventuale area o aree di deposito temporaneo dovrebbe essere concordata con il progettista.
In qualche Piano di utilizzo che ho letto vengono anche forniti i quantitativi dei materiali di approvvigionamento che secondo me non sono attinenti con le terre e rocce da scavo.
Quindi mi chiedevo se il PdU dovesse essere firmato oltre che dal geologo anche dal progettista per la parte di sua competenza.
Posted by: grannisi

Re: Piano di utilizzo terre e rocce da scavo - 13/03/2019 06:56

Originariamente inviato da: francesco r.

Mi ero posto la domanda perchè nel Piano di utilizzo ci sono dei dati che secondo me devono essere forniti dai progettisti, tipo il volume derivante dagli scavi e quello connesso ai riporti.
Questi a mio parere sono dati di progetto...(omississ)

Il geologo è un progettista ed il calcolo dei volumi (che si impara alle elementari) non è competenza esclusiva di una particolare categoria di tecnici
Originariamente inviato da: francesco r.

oltre al fatto che l'eventuale area o aree di deposito temporaneo dovrebbe essere concordata con il progettista.

Giusto, oltre che dal committente ed esecutore dei lavori...Si chiama "collaborazione"
Originariamente inviato da: francesco r.

In qualche Piano di utilizzo che ho letto vengono anche forniti i quantitativi dei materiali di approvvigionamento che secondo me non sono attinenti con le terre e rocce da scavo.
Quindi mi chiedevo se il PdU dovesse essere firmato oltre che dal geologo anche dal progettista per la parte di sua competenza.

Suggerisco la lettura del DPR 328/2001 Capo VIII art 40-41... tanto per definire le competenze
Ciao
Posted by: anticlinale

Re: Piano di utilizzo terre e rocce da scavo - 13/03/2019 08:23


E in ogni caso, la competenza sulle verifiche del PdU spetta all'Arpa, e come tecnico Arpa non mi sognerei mai di rispedire indietro un PdU firmato da un collega e non da un ingegnere, senza contare che non esiste nessuna circolare interna o esterna che sia, che contenga istruzioni in tal senso.

**OT** Piuttosto che chiederci se i geologi possono firmare un PdU, chiediamoci perchè sono stati esclusi dalla lista dei tecnici che possono ottenere la qualifica di tecnico competente in acustica ambientale, che con l'emanazione del D.Lgs 42/2017 può essere ottenuto solo da ingegneri, fisici, tecnici della prevenzione. Il geologo di misurazione di intensità di onde ne sa qualcosa, sicuramente più di tanti chimici che prima del citato D.Lgs esercitavano anche come TCA.
Sicuramente l'inerzia dei rappresentanti della ns categoria non ha aiutato.
Posted by: francesco r.

Re: Piano di utilizzo terre e rocce da scavo - 13/03/2019 12:00

Grazie per le risposte.
buon lavoro!
Ciao