stabilitÓ rapido svaso

Posted by: azzurromicia

stabilitÓ rapido svaso - 20/04/2021 13:53

Ciao a tutti,
per un compito mi viene richiesto di programmare un piano degli interventi per uno studio di fattibilitÓ allo scopo di verificare la stabilitÓ delle sponde/versanti di un invaso artificiale in condizioni di rapido svaso.
Le sequenze affioranti, desunte da carta geologica, sono:
- in sponda sinistra rocce calcaree (versante a franapoggio);
- in sponda destra rocce dolomitiche (versante a reggipoggio);
Inoltre lungo tutto il perimetro del lago sono cartografati dei fenomeni franosi (crolli e ribaltamenti).

Mi chiedevo quali potrebbero essere le indagini da fare per procedere all'analisi di stabilitÓ, dove poter posizionare eventuali sondaggi geognostici e fino a che profonditÓ spingerli.

Grazie a coloro che sapranno aiutarmi smile
Posted by: ACorradini

Re: stabilitÓ rapido svaso - 20/04/2021 14:40

Ciao

fai una googlata scrivendo frana del vajont...

Mi sembra, ad una rapida scorsa del tuo post, che il caso sia simile.

Buon lavoro
Posted by: mccoy

Re: stabilitÓ rapido svaso - 21/04/2021 13:41

E' un aspetto ovvio ma, essendo lo svaso rapido, si ipotizza cautelativamente mancanza di adeguato drenaggio e pertanto la pressione idrostatica (livello piezometrico uguale a quello pre-svaso) Ŕ un parametro da non dimenticare assolutamente.
A meno che sia dimostrabile una permeabilitÓ molto elevata.
Posted by: azzurromicia

Re: stabilitÓ rapido svaso - 22/04/2021 09:33

Si certo quest'aspetto Ŕ fondamentale: le analisi di stabilitÓ dovranno essere eseguite in condizioni non drenate a meno, come dice Lei, di ammassi rocciosi particolarmente permeabili dove le condizioni potrebbero essere sempre drenate. Questo aspetto mi Ŕ ben chiaro in caso di terreni, ma pu˛ essere applicato lo stesso ragionamento anche nel caso di rocce vero?

Inoltre, quello che vorrei capire Ŕ quali parametri si utilizzano per fare le analisi di stabilitÓ e di conseguenza, quali sono le indagini (in sito e in laboratorio) per ricavare tali parametri. Penso sia necessario ricavare i soliti parametri di resistenza e quindi essendo roccia si potrebbe pensare a:
- carotaggi continui magari con doppio carotiere in modo da avere carote il pi¨ possibile indisturbate;
-installazione di piezometri;
-verifica della permeabilitÓ dell'ammasso roccioso con prove tipo Lugeon;
-prova di compressione uniassiale o poit load test per ricavare angolo di attrito e coesione e ovviamente prove per detrminare il peso di volume;

E' ragionevole o si potrebbero fare ulteriori analisi?

Grazie mille
Posted by: azzurromicia

Re: stabilitÓ rapido svaso - 22/04/2021 09:33

Grazie mille!