Filo diretto con i geologi italiani    
 
Non sei ancora iscritto ?
oggi è il compleanno di:
Armando Gacioppo (49), cripas (51), Gianluca Pansini (48), mirco bernardoni (48)
Chi è Online
0 utenti registrati (), 286 Guests and 3 Spiders online.
Key: Admin, Global Mod, Mod
Top Posters (30 Days)
GeP 5
schappe 3
Carlo Caleffi 3
Umbe2 2
Miriam91 1
Sponsor
GeoFoto
Megalodontidi?
Secondo voi che minerale è?
Caso Curioso!
Roccia Val Seriana
Sponsor
Sponsor
Pagina 1 di 4 1 2 3 4 >
Opzioni Topic
Vota Questo Topic
#113254 - 27/04/2012 09:51 Circolari Ministeriali - Il CNG VINCE il ricorso al TAR *****
Egidio Grasso Offline

Admin
Member
****

Registered: 28/01/2001
Post: 1478
Loc: Ariano Irpino, Avellino
Il Consiglio Nazionale dei Geologi vince la battaglia al TAR per l’annullamento delle circolari ministeriali relative a prove su terre e rocce, indagini geognostiche, prelievo di campioni e prove in sito.

Il TAR Roma, con la sentenza n. 3757/2012 (depositata il 26 aprile 2012), ha annullato la Circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Presidenza del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici n. 7618/STC dell’8 settembre 2010, recante i “Criteri per il rilascio dell’autorizzazione ai Laboratori per l’esecuzione e certificazione di prove su terre e rocce di cui all’art. 59 del D.P.R. n. 380/2001”, nella parte in cui prevedeva per il direttore di tali laboratori indifferentemente il possesso della laurea in geologia, ingegneria ed architettura: la normativa professionale vigente indica tali attività come specifiche del geologo e solo in parte dell’ingegnere civile.

Lo stesso Tribunale, con la sentenza n. 3761/2012 (depositata in pari data), ha annullato anche la Circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Presidenza del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici n. 7619/STC dell’8 settembre 2010, recante i “Criteri per il rilascio dell’autorizzazione ai Laboratori per l’esecuzione e certificazione di per l’esecuzione e certificazione di indagini geognostiche, prelievo di campioni e prove in sito di cui all’art. 59 del D.P.R. n. 380/2001”, ritenendo che l’art. 59 del D.P.R. 380/2001 e le Norme Tecniche per le Costruzioni si riferiscono alle indagini e prove geotecniche, ma non alle indagini geognostiche, al prelievo di campioni ed alle prove in situ: queste attività sono esplicitamente regolate dal Codice e dal Regolamento dei Contratti Pubblici, con la conseguenza che la circolare non può richiedere l’intervento di un laboratorio autorizzato in attività di studio del terreno e delle rocce che sono proprie dell’attività del geologo.

In conclusione, il TAR Roma ha avvalorato le tesi degli avv.ti Otello Emanuele e Veronica Navarra, e ha espressamente riconosciuto agli Ordini Professionali la loro legittimità nel costituirsi a difesa delle attività riservate ai propri iscritti. Si tratta di un ennesimo riconoscimento della specifica competenza del figura professionale del geologo nella conoscenza dei terreni di fondazione per le costruzioni.

Fonte:
www.cngeologi.it/ .......


Allegati
sentenza ricorso 787-11.pdf (65 downloads)
sentenza ricorso n. 788-11.pdf (61 downloads)



Edited by Egidio Grasso (27/04/2012 11:02)
_________________________
Egidio Grasso
Coordinatore sito WEB
www.geologi.it
Puoi credere di farcela o credere di non farcela. In entrambi i casi i fatti ti daranno ragione. (Henry Ford)

Top
#113264 - 27/04/2012 11:36 Re: Circolari Ministeriali - Il CNG VINCE il ricorso al TAR [Re: Egidio Grasso]
Galileo Offline
Member

Registered: 21/02/2002
Post: 769
Loc: Provincia di Napoli
Ristabilito l'equilibrio! urra
_________________________
Fuggire la realtà non rappresenta una soluzione.

Top
#113289 - 27/04/2012 16:03 Re: Circolari Ministeriali - Il CNG VINCE il ricorso al TAR [Re: Egidio Grasso]
ESPT Offline
Member

Registered: 14/07/2011
Post: 71
Ma le 2 sentenze del tar le avete lette integralmente oppure no?
A me sembra di capire che:
le sentenze dicono esplicitamente che per quanto riguarda la RELAZIONE GEOLOGICA e quindi la riscostruzione del modello geologico, le indagini geognostiche le può fare il geologo senza ricorrere al laboratorio autorizzato dall'art 59 del DPR 380/2001 o dal Ministero delle Infrastrutture.
il geologo può eseguire anche i campionamenti e le prove in sito senza ricorrere al laboratorio autorizzato dal Ministero, ma solo se tali campionamenti e prove in sito sono finalizzati alla ricostruzione del Modello Geologico e redazione della Relazione geologica (ad esempio campionamenti per scopi petrografici, paleontologici, ecc);

Invece nel caso della RELAZIONE GEOTECNICA resta comunque confermato da vari passi della sentenza che i campionamenti con finalità geotecniche le prove geotecniche in sito e in laboratorio devono essere realizzate e certificate solo ed esclusivamente dai alboratori autorizzati ai sensi del art 59 DPR 380 del 2001.

Il punto è ma dove lo troviamo un committente che è disposto a fare due campagne di indagini e a pagarle, una per la ricostruzione del modello geologico e una per la ricostruzione del modello geotecnico????
soprattutto in un periodo di crisi?

Quindi non vedo proprio dove sia la nostra vittoria

Al massimo verrà cambiato il testo della circoalre, ma sempre ai laboratori autorizzati bisognerà rivolgersi in caso di relazione geotecnica
ciao......meditate

Top
#113316 - 27/04/2012 18:27 Re: Circolari Ministeriali - Il CNG VINCE il ricorso al TAR [Re: ESPT]
Gianni Gambetta Vianna Offline
Member
**

Registered: 17/12/2007
Post: 937
Loc: firenze, FI, Toscana
Originariamente inviato da: ESPT
Ma le 2 sentenze del tar le avete lette integralmente oppure no?
A me sembra di capire che:
le sentenze dicono esplicitamente che per quanto riguarda la RELAZIONE GEOLOGICA e quindi la riscostruzione del modello geologico, le indagini geognostiche le può fare il geologo senza ricorrere al laboratorio autorizzato dall'art 59 del DPR 380/2001 o dal Ministero delle Infrastrutture.
il geologo può eseguire anche i campionamenti e le prove in sito senza ricorrere al laboratorio autorizzato dal Ministero, ma solo se tali campionamenti e prove in sito sono finalizzati alla ricostruzione del Modello Geologico e redazione della Relazione geologica (ad esempio campionamenti per scopi petrografici, paleontologici, ecc);

Invece nel caso della RELAZIONE GEOTECNICA resta comunque confermato da vari passi della sentenza che i campionamenti con finalità geotecniche le prove geotecniche in sito e in laboratorio devono essere realizzate e certificate solo ed esclusivamente dai alboratori autorizzati ai sensi del art 59 DPR 380 del 2001.

Il punto è ma dove lo troviamo un committente che è disposto a fare due campagne di indagini e a pagarle, una per la ricostruzione del modello geologico e una per la ricostruzione del modello geotecnico????
soprattutto in un periodo di crisi?

Quindi non vedo proprio dove sia la nostra vittoria

Al massimo verrà cambiato il testo della circoalre, ma sempre ai laboratori autorizzati bisognerà rivolgersi in caso di relazione geotecnica
ciao......meditate

La penso esattamente come te!
_________________________
Impara l'arte e mettila da parte!

Top
#113321 - 27/04/2012 20:17 Re: Circolari Ministeriali - Il CNG VINCE il ricorso al TAR [Re: Egidio Grasso]
ESPT Offline
Member

Registered: 14/07/2011
Post: 71
CERTO DI POSITIVO NELLE SENTENZE C'E CHE:
-SOLO IL GEOLOGO PUO' RICOPRIRE LA CARICA DI DIRETTORE DI LABORATORIO;

SE IL TAR AVESSSE DETTO:
"IL GEOLOGO PUO' CERTIFICARE LE INDAGINI GEOTECNICHE CHE REALIZZA CON LE PROPRIE ATTREZZATURE"
ALLORA SI CHE SI POTEVA CANTARE VITTORIA...



Top
#113330 - 27/04/2012 21:28 Re: Circolari Ministeriali - Il CNG VINCE il ricorso al TAR [Re: ESPT]
Adriano Iachetta Offline
Member
*

Registered: 07/05/2006
Post: 2289
Loc: Montesarchio (BN) Campania
Originariamente inviato da: Il Consiglio Nazionale dei Geologi
Il Consiglio Nazionale dei Geologi vince la battaglia al TAR per l’annullamento delle circolari ministeriali relative a prove su terre e rocce, indagini geognostiche, prelievo di campioni e prove in sito.
pubblicato in data: 27/04/2012
Il TAR Roma, con la sentenza n. 3757/2012 (depositata il 26 aprile 2012), ha annullato la Circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Presidenza del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici n. 7618/STC dell’8 settembre 2010, recante i “Criteri per il rilascio dell’autorizzazione ai Laboratori per l’esecuzione e certificazione di prove su terre e rocce di cui all’art. 59 del D.P.R. n. 380/2001”, nella parte in cui prevedeva per il direttore di tali laboratori indifferentemente il possesso della laurea in geologia, ingegneria ed architettura: la normativa professionale vigente indica tali attività come specifiche del geologo e solo in parte dell’ingegnere civile.

Lo stesso Tribunale, con la sentenza n. 3761/2012 (depositata in pari data), ha annullato anche la Circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Presidenza del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici n. 7619/STC dell’8 settembre 2010, recante i “Criteri per il rilascio dell’autorizzazione ai Laboratori per l’esecuzione e certificazione di per l’esecuzione e certificazione di indagini geognostiche, prelievo di campioni e prove in sito di cui all’art. 59 del D.P.R. n. 380/2001”, ritenendo che l’art. 59 del D.P.R. 380/2001 e le Norme Tecniche per le Costruzioni si riferiscono alle indagini e prove geotecniche, ma non alle indagini geognostiche, al prelievo di campioni ed alle prove in situ: queste attività sono esplicitamente regolate dal Codice e dal Regolamento dei Contratti Pubblici, con la conseguenza che la circolare non può richiedere l’intervento di un laboratorio autorizzato in attività di studio del terreno e delle rocce che sono proprie dell’attività del geologo.

In conclusione, il TAR Roma ha avvalorato le tesi degli avv.ti Otello Emanuele e Veronica Navarra, e ha espressamente riconosciuto agli Ordini Professionali la loro legittimità nel costituirsi a difesa delle attività riservate ai propri iscritti. Si tratta di un ennesimo riconoscimento della specifica competenza della figura professionale del geologo nella conoscenza dei terreni di fondazione per le costruzioni.

Sentenza TAR Lazio n. 03757/2012 in formato pdf


http://cngeologi.it/2012/04/27/il-consig...-campioni-e-pr/

Top
#113382 - 28/04/2012 13:19 Re: Circolari Ministeriali - Il CNG VINCE il ricorso al TAR [Re: Adriano Iachetta]
neworder Offline
Member

Registered: 26/11/2009
Post: 144
A mio avviso (tralasciando il discorso direzione laboratori che pare abbastanza chiaro) dando una lettura alle due sentenze, le indagini devono essere certificate (autorizzazione ministeriale) per quanto concerne il modello geotecnico sia in sito che laboratorio.
Per quanto riguarda il modello geologico le indagini in sito possono essere eseguite anche da soggetti (professionisti aggiungerei) non certificati ai senti dell'STC.
Ovviamente è solo il mio parere.



Edited by neworder (28/04/2012 13:20)

Top
#113390 - 28/04/2012 19:28 Re: Circolari Ministeriali - Il CNG VINCE il ricorso al TAR [Re: neworder]
Adriano Iachetta Offline
Member
*

Registered: 07/05/2006
Post: 2289
Loc: Montesarchio (BN) Campania
NEWORDER, io mi fido del CNG! Loro dicono che sono stata annullate due circolari o 1 per intero e l’altra meta!!
Mi piacerebbe sentire il commento di Giuliano, georight, ecc.........

Loro dicono:
Quote:
Il Consiglio Nazionale dei Geologi vince la battaglia al TAR per l’annullamento delle circolari ministeriali relative a prove su terre e rocce, indagini geognostiche, prelievo di campioni e prove in sito

Io non ho la pretesa di conoscere la giurisprudenza meglio di loro!!
Quindi:
Abbiamo vinto!!!!!

Top
#113410 - 29/04/2012 00:58 Re: Circolari Ministeriali - Il CNG VINCE il ricorso al TAR [Re: Adriano Iachetta]
PIANETA Offline
Member

Registered: 28/02/2008
Post: 46
Io continuo a non capire..............possiamo continuare a fare le penetrometriche con i nostri strumenti o no???

Top
#113411 - 29/04/2012 01:58 Re: Circolari Ministeriali - Il CNG VINCE il ricorso al TAR [Re: PIANETA]
geoantonio Offline
Member
****

Registered: 27/03/2009
Post: 189
Quote:
Io continuo a non capire..............possiamo continuare a fare le penetrometriche con i nostri strumenti o no???


Si, la 7619 è stata annullata. Se qualcuno dice che ci puoi fare solo la modellazione geologica (!?) afferma inesattezze gravi perchè non è scritto da nessuna parte.

Puoi dunque presentare elaborati e dati al genio civile come sempre fatto assumendotene la responsabilità insieme al progettista, che rimane comunque il responsabile principale di tutto il progetto.

Va da sè che l'utilizzo del penetrometro ( statico e/o dinamico) non può essere applicabile in ogni contesto geotecnico per la relativa caratterizzazione e modellazione ai fini di progetto.

Top
Pagina 1 di 4 1 2 3 4 >

Moderatore:  mccoy 
Pubblicità
Ultimi Post
SISMOGRAFO PASI 16BIt - 1700 euro
by GeP
19/01/2022 19:41
Granulometria spiaggia ?
by Luca Ceolotto
19/01/2022 17:52
GEOLOGO CERCASI
by GIA Consulting
18/01/2022 18:43
Attrezzature laboratorio terre e rilievi foto-topografici
by mc6505
18/01/2022 16:53
martelli per generare onde S per DOWN HOLE
by GeP
17/01/2022 20:14
Futuro di un geologo
by GianlucaGeo
17/01/2022 15:57
Cercasi GEORESISTIVIMETRO 48 elettrodi della MAE - USATO POCO
by GeP
15/01/2022 20:04
Statistiche Forum
17456 Utenti
36 Forums
20392 Topics
146141 Posts

Max Online: 1780 @ 08/04/2009 23:01
Nuove Registrazioni
Stefano Piccioni, Costa, GianlucaGeo, Francesco Ruocco, PaoloMi
17455 Utenti Registrati
Sponsor

www.geologi.it bar-2
bar-3

Per domande o commenti su questo sito Web info@geologi.it