Buonasera, vi scrivo per un problema che mi è tornato in mente qualche tempo fa facendomi prendere da mille dubbi e paure.
Premetto che vado in vacanza ogni anno in calabria, in una spiaggia del tipo pietrosa, quindi sabbia mista a pietre.
Circa 5-8 anni fa mi è capitato di giocare con i miei cugini più piccoli in spiaggia.
Fra gli altri giochi c'è n'era uno che consisteva nello "spezzare" qualche pietra che era presente in spiaggia.
Lo avremmo fatto per 3/4 estati qualche volta... E noi in calabria ci stiamo massimo un mese.
Praticamente si metteva una pietra d'appoggio, poi sopra si posizionava la pietra che si doveva spezzare e poi come "martello" usavamo un'altra pietra, colpendo finchè non si spezzava.
Usavamo sempre pietre di piccole/medie dimensioni. (Eravamo ragazzini!)
Ora, la mia preoccupazione è che in qualche pietra di queste potrebbe esserci amianto... Anche se mi sembra improbabile. In calabria ho letto che vi è presenza di ofioliti, tuttavia non mi sembra di aver mai giocato a spaccare pietre verdi, ma solo pietre prevalentemente a macchie bianche/nere oppure pietre solo nere.
Noi siamo a sud regione sul versante Ionico, mentre le cave e gli affioramenti naturali sembrano essere a nord.
Cosa ne pensate?
La presenza di ofioliti, nonostante non mi sembra di aver mai spaccato pietre verdi, può avere qualche ruolo?
Posso stare tranquillo?
Naturalmente ora è già da un po di tempo che non lo faccio più e mi è venuto questo dubbio per questa psicosi-amianto che in questo periodo mi sta un po' prendendo.
Grazie mille!