Filo diretto con i geologi italiani    
 
Non sei ancora iscritto ?
oggi è il compleanno di:
LINDA.LOMEO (37), Mariod (57)
Chi è Online
1 utenti registrati (mccoy), 71 Guests and 3 Spiders online.
Key: Admin, Global Mod, Mod
Top Posters (30 Days)
massimo trossero 19
mccoy 15
AD70 14
anticlinale 9
Fratello 8
Sponsor
GeoFoto
Di cosa si tratta?
È una tectite?
Secondo voi cos'é?
... naturale o antropico ?!?! ...
Sponsor
Sponsor
Opzioni Topic
Vota Questo Topic
#143762 - 25/01/2018 09:18 GESTIONE FANGHI E TERRE PROVENIENTI DA TRIVELLAZIONE POZZI
mape98 Offline
Junior Member

Registered: 25/01/2018
Post: 3
Salve a tutti ho bisogno di aiuto perchè la confusione è totale.....
dovendo realizzare un pozzo freatico come devo gestire i fanghi e la terra generati dalla trivellazione? la norma mi permette di riutilizzarli all'interno del sito dove viene effettuata l'opera?
grazie a quanti di voi mi daranno ascolto smile

Top
#143765 - 25/01/2018 10:41 Re: GESTIONE FANGHI E TERRE PROVENIENTI DA TRIVELLAZIONE POZZI [Re: mape98]
geovito Offline
Member
*

Registered: 25/03/2009
Post: 457
Occorre riferirsi al DPR 120/2017
- Art. 2, comma 1, lettera c definisce il concetto di terre e rocce da scavo (TRS)

Art. 4 stabilisce i requisiti che le TRS devono avere
Art. 20 stabilisce l'ambito di applicazione

Il produttore deve dimostrare che, per il reimpiego in sito, i materiali non contengano superamenti delle CSC (art. 20, C.1),salvo superi naturali dei valori di fondo, presenza di amianto,o che provengano da siti oggetto di bonifica.In tali casi si attivano procedure specifiche, tutte regolamentate nel DPR.

Per dimostrare il non superamento l'unico modo è ricostruire la storia antropica del sito, le attività svolte su di esso e fare la caratterizzazione chimica,come regolamentato dall'allegato 2.
Saluti
_________________________
Non si dicono mai tante bugie quante se ne dicono prima delle elezioni, durante una guerra e dopo la caccia. (Otto von Bismarck)

Top
#143771 - 25/01/2018 15:54 Re: GESTIONE FANGHI E TERRE PROVENIENTI DA TRIVELLAZIONE POZZI [Re: geovito]
mape98 Offline
Junior Member

Registered: 25/01/2018
Post: 3
grazie per la risposta...ma tutta la pratica burocratica deve essere preparata e trasmessa dalla impresa che si occupa della movimentazione terra? il proprietario del terreno dove sarà realizzato il pozzo in che modo interviene nella pratica? per la caratterizzazione occorre l'incarico ad un geologo?
grazie

Top
#143772 - 25/01/2018 16:48 Re: GESTIONE FANGHI E TERRE PROVENIENTI DA TRIVELLAZIONE POZZI [Re: mape98]
geovito Offline
Member
*

Registered: 25/03/2009
Post: 457
Dipende chi è il "produttore", come definito all'art. 2, comma 1, lettera r.

Può esserel'impresa, il proprietario del terreno, l'affittuario, ecc, cioà colui che propone la gestione delle TRS in regime di deroga dai rifiuti.
Diciamo che sarebbe meglio se fosse l'intestatario del pozzo.

Essendo un piccolo cantiere basta la "Dichiarazione di utilizzo", che deve essere redatta dal "produttore", sotto forma di atto. notoriorio almeno 15 giorni prima dell'inizio dei lavori di scavo
Va trasmesa, anche solo telematicamente, al comune e all'Arpa territorialmente competente.

Non è obbligatorio che ci sia un geologo,ma è meglio, soprattutto perchè è molto facile sbagliare e le conseguenze sono gravose.
E' come estrarre un dente: non è obbligatorio il dentista, ma se lo fa lui è meglio!

La caratterizzazione la deve fare un laboratorio chimico.
_________________________
Non si dicono mai tante bugie quante se ne dicono prima delle elezioni, durante una guerra e dopo la caccia. (Otto von Bismarck)

Top
#143774 - 26/01/2018 11:15 Re: GESTIONE FANGHI E TERRE PROVENIENTI DA TRIVELLAZIONE POZZI [Re: geovito]
mape98 Offline
Junior Member

Registered: 25/01/2018
Post: 3
la norma recita che il produttore è "... il soggetto la cui attività materiale produce le terre e rocce da scavo e che predispone e trasmette la dichiarazione di cui all'articolo 21...", io interpreto, correggetemi se sbaglio, che sia la impresa che con la sua attività produce la terra quindi in questo caso la impresa che scava il pozzo.
Il prelievo dei campioni per la caratterizzazione la esegue il laboratorio che farà le analisi oppure una impresa chiamata dal committente del pozzo?

Top

Moderatore:  Massimo Della Schiava 
Pubblicità
Ultimi Post
Effetto inversioni di velocità
by mccoy
44 minuti 56 secondi fa
accelerogrammi e Rexel
by pgeo
Ieri alle 16:19
NTC 2008 opere di modesta rilevanza
by massimo trossero
Ieri alle 10:49
Neoabilitato Geologo alla ricerca di prima occupazione
by Stefano 91
Ieri alle 08:40
GDPR
by massimo trossero
25/05/2018 18:27
Vendo cavo sismico
by ABEM Italia
25/05/2018 08:37
DPR 120/2017 - NUOVO DECRETO TERRE E ROCCE DA SCAVO
by mtwelve
24/05/2018 20:14
Statistiche Forum
16372 Utenti
36 Forums
19240 Topics
142909 Posts

Max Online: 1780 @ 08/04/2009 23:01
Nuove Registrazioni
Darwin.B, Mario Iudici, Alessia Rovati, lucygeo, gretab292
16371 Utenti Registrati
Sponsor

www.geologi.it bar-2
bar-3

Per domande o commenti su questo sito Web info@geologi.it