Filo diretto con i geologi italiani    
 
Non sei ancora iscritto ?
oggi è il compleanno di:
Gian Carlo (48), GiulianiGabriele (28)
Chi è Online
0 utenti registrati (), 162 Guests and 3 Spiders online.
Key: Admin, Global Mod, Mod
Top Posters (30 Days)
bibano 6
farosh67 4
Pierlo 4
mijasimo 4
salilasca 3
Sponsor
GeoFoto
Di cosa si tratta?
Identificazione roccia valsesiana
Riconoscimento minerale
Di cosa si tratta?
Sponsor
Sponsor
Pagina 1 di 5 1 2 3 4 5 >
Opzioni Topic
Vota Questo Topic
#144770 - 07/11/2018 15:24 Opere in sotterraneo e RSL
AD70 Offline
Member

Registered: 09/12/2009
Post: 807
Loc: Lazio
La realizzazione di una grossa opera in sotterraneo (es. metropolitane, gallerie, parcheggi interrati di grosse dimensioni), con tutte le relative variazioni indotte al sottosuolo (vuoti ipogei, paratie di pali, ecc.), può modificare la RSL di un sito adiacente?
In particolare (a parità di input sismico) la realizzazione dell'opera può determinare un incremento delle azioni sismiche almeno per alcuni periodi ed in alcune zone adiacenti?
In merito qualcuno conosce e sa indicarmi qualche articolo?

Ho fatto troppe domande? shocked
_________________________
La Luna piena minchionò la Lucciola - Sarà l'effetto dell'economia,
ma quel lume che porti è deboluccio... - Sì, - disse quella - ma la luce è mia! (Trilussa)

Top
#144816 - 24/11/2018 11:39 Re: Opere in sotterraneo e RSL [Re: AD70]
DickZoppy Offline
Member
***

Registered: 06/10/2013
Post: 96
Loc: Venetian
sicuramente sussiste una influenza in funzione anche della distanza. In linea di massima si passa da una configurazione di partenza generalmente monodimensionale a una configurazione bidimensionale o tridimensionale.
Anche un consolidamento del terreno (jet grouting, pali e altro) genera una variazione della configurazione di partenza

Top
#144835 - 29/11/2018 09:00 Re: Opere in sotterraneo e RSL [Re: DickZoppy]
AD70 Offline
Member

Registered: 09/12/2009
Post: 807
Loc: Lazio
Grazie Dick.

Qualcuno sa indicarmi qualche articolo?
Ne ho trovato solo uno condotto a mezzo di misure HVSR per la metropolitana di Teheran.

La norma prevede di valutare l'azione sismica sulle strutture, ma indica se valutare l'influenza dell'opera sul segnale sismico?
Credo che in aree urbane questo potrebbe assumere una rilevanza notevole.
_________________________
La Luna piena minchionò la Lucciola - Sarà l'effetto dell'economia,
ma quel lume che porti è deboluccio... - Sì, - disse quella - ma la luce è mia! (Trilussa)

Top
#144840 - 30/11/2018 13:47 Re: Opere in sotterraneo e RSL [Re: AD70]
DickZoppy Offline
Member
***

Registered: 06/10/2013
Post: 96
Loc: Venetian
A quanto mi risulta negli interventi di consolidamento del terreno (permeazione ed esempio) di solito si fa riferimento alla situazione antecedente l'intervento (analisi monodimensione, qualora possibile, con Rexel e Strata). Tenendo conto dell'opera la cosa si complica moltissimo (analisi bi o tridimensionale).
Puoi diffondere l'articolo da te citato?

Top
#144841 - 30/11/2018 17:31 Re: Opere in sotterraneo e RSL [Re: DickZoppy]
AD70 Offline
Member

Registered: 09/12/2009
Post: 807
Loc: Lazio
Si, le analisi non si possono ridurre a modelli 1D.
Naturalmente si dovrebbe fare il confronto ante e post opera (anche di tipo sperimentale).
Questo confronto per le grandi opere, che magari insistono su un'area intensamente urbanizzata, si fa? Credo di no. E' lecito?

Di seguito l'articolo.....mi ero sbagliato non si trattava di Teheran blush
http://ijstc.shirazu.ac.ir/article_3137_cef44193c47ff5a15d58652427bf08be.pdf
_________________________
La Luna piena minchionò la Lucciola - Sarà l'effetto dell'economia,
ma quel lume che porti è deboluccio... - Sì, - disse quella - ma la luce è mia! (Trilussa)

Top
#144847 - 01/12/2018 21:49 Re: Opere in sotterraneo e RSL [Re: AD70]
mccoy Offline

M
Member
****

Registered: 22/03/2004
Post: 7892
Originariamente inviato da: AD70
Si, le analisi non si possono ridurre a modelli 1D.
Naturalmente si dovrebbe fare il confronto ante e post opera (anche di tipo sperimentale).
Questo confronto per le grandi opere, che magari insistono su un'area intensamente urbanizzata, si fa? Credo di no. E' lecito?

Di seguito l'articolo.....mi ero sbagliato non si trattava di Teheran blush
http://ijstc.shirazu.ac.ir/article_3137_cef44193c47ff5a15d58652427bf08be.pdf



Rimango perplesso, ho letto l'articolo che indica picchi di 10 Hz in corrispondenza dei tunnel, generalmente una cavità causa il fenomeno opposto nei microtremori, ossia una depressione e non un picco.

Abbiamo l'articolo di Castellaro e Mulargia, Pure and Applied Geophysics 2009, che cita il fenomeno

The Effect of Velocity Inversions on H/V
SILVIA CASTELLARO and FRANCESCO MULARGIA
_________________________

"Data speak for themselves" -Reverend Thomas Bayes 1702-1761
P(Ai|E)=(P(E|Ai)P(Ai))/P(E)

Top
#144848 - 01/12/2018 23:00 Re: Opere in sotterraneo e RSL [Re: mccoy]
AD70 Offline
Member

Registered: 09/12/2009
Post: 807
Loc: Lazio
Sì Luca, ma in questo caso la cavità è completamente rivestita da opere molto rigide.....questo potrebbe determinare amplificazioni? che ne pensi?
_________________________
La Luna piena minchionò la Lucciola - Sarà l'effetto dell'economia,
ma quel lume che porti è deboluccio... - Sì, - disse quella - ma la luce è mia! (Trilussa)

Top
#144849 - 02/12/2018 06:41 Re: Opere in sotterraneo e RSL [Re: AD70]
mccoy Offline

M
Member
****

Registered: 22/03/2004
Post: 7892
Sì se il rivestimento molto rigido e spesso viene visto come contrasto di impedenza dall'onda superficiale.

Però nell'articolo di Castellaro e Mulargia si descrivono anche cavità antropiche tipo garage sotterraneo, che sicuramente sono rivestite con copertura rigida in calcestruzzo e non determinano picchi ma depressioni...

L'unica differenza sembrano essere le dimensioni e probbilmente lo spessore del rivestimento.
_________________________

"Data speak for themselves" -Reverend Thomas Bayes 1702-1761
P(Ai|E)=(P(E|Ai)P(Ai))/P(E)

Top
#144850 - 02/12/2018 11:56 Re: Opere in sotterraneo e RSL [Re: mccoy]
AD70 Offline
Member

Registered: 09/12/2009
Post: 807
Loc: Lazio
Per interventi quali jet grouting, paratie di pali ecc. è possibile ipotizzare fenomeni di focalizzazione con incremento dell'azione sismica in aree limitrofe?
_________________________
La Luna piena minchionò la Lucciola - Sarà l'effetto dell'economia,
ma quel lume che porti è deboluccio... - Sì, - disse quella - ma la luce è mia! (Trilussa)

Top
#144851 - 02/12/2018 17:01 Re: Opere in sotterraneo e RSL [Re: AD70]
mccoy Offline

M
Member
****

Registered: 22/03/2004
Post: 7892
Originariamente inviato da: AD70
Per interventi quali jet grouting, paratie di pali ecc. è possibile ipotizzare fenomeni di focalizzazione con incremento dell'azione sismica in aree limitrofe?


Jet grouting=contrasto di impedenza 1D sì, dipende anche dall'incremento di rigidità che si riesce ad ottenere e dallo spessore dello strato migliorato.

Per le gallerie della metro dell'articolo in effetti il picco di risonanza a 10 Hz potrebbe essere stato causato dal consolidamento in calotta, ma non lo sappiamo con certezza

Paratie di pali: qui il modello diventa 2D o 3D, non saprei cosa rispondere, il modello 1D non cambierebbe credo...
_________________________

"Data speak for themselves" -Reverend Thomas Bayes 1702-1761
P(Ai|E)=(P(E|Ai)P(Ai))/P(E)

Top
Pagina 1 di 5 1 2 3 4 5 >

Moderatore:  mccoy 
Pubblicità
Ultimi Post
normative liquefazione terreni
by elymichy
Ieri alle 12:13
NTC2018 in Gazzetta Ufficiale!
by elymichy
Ieri alle 12:01
fasce granulometriche critiche liquefazione
by elymichy
Ieri alle 11:44
Vendo strumenti Topografo alta precisione Leica/Wild/Sokkia
by andreatopog
15/01/2019 12:48
Help coordinate polari
by bibano
15/01/2019 10:30
vendo penetrometro dinamico Pagani Tg 30-20
by mtwelve
14/01/2019 17:57
tremore vulcanico
by Massimo Della Schiava
14/01/2019 16:19
Statistiche Forum
16614 Utenti
36 Forums
19482 Topics
143664 Posts

Max Online: 1780 @ 08/04/2009 23:01
Nuove Registrazioni
geo Branchi, elymichy, Debora Vanuzzo, Userlc02, mr58
16614 Utenti Registrati
Sponsor

www.geologi.it bar-2
bar-3

Per domande o commenti su questo sito Web info@geologi.it