Filo diretto con i geologi italiani    
 
Non sei ancora iscritto ?
oggi è il compleanno di:
goodventure (46)
Chi è Online
0 utenti registrati (), 184 Guests and 4 Spiders online.
Key: Admin, Global Mod, Mod
Top Posters (30 Days)
AD70 24
mccoy 19
albertofortunato 6
anticlinale 5
STRESS 5
Sponsor
GeoFoto
Identificazione roccia valsesiana
Riconoscimento minerale
Di cosa si tratta?
È una tectite?
Sponsor
Sponsor
Opzioni Topic
Vota Questo Topic
#144784 - 12/11/2018 08:05 cedimento delle platee
CarloGeo Offline
Junior Member

Registered: 13/02/2012
Post: 7
Capita spesso che gli ingegneri ci mandano lo schema delle pressioni sulla platea, dove sono riportati con colorazioni diverse le pressioni applicate (la distribuzione dipende dal coefficiente di Winkler).
Ma alla fine, per le verifiche, serve solo la pressione media, perchè considero la fondazione come un unico corpo rigido.
E' giusto questo approccio?

Top
#144789 - 13/11/2018 10:50 Re: cedimento delle platee [Re: CarloGeo]
mijasimo Offline
Member
***

Registered: 28/01/2009
Post: 411
Ciao buongiorno,
non è semplice rispondere alla domanda che solo apparentemente sembrerebbe banale perchè di fatto il problema è tutt'altro che banale. In primis perchè tutti i problemi di interazione terreno-struttura coinvolgono spesso due professionisti diversi con spesso due software diversi che parlano altrettanto spesso linguaggi diversi. Lo strutturista gioca con le molle noi coi moduli elastici e non ci vuol molto a capire che siamo su campi da gioco diversi..detto questo, per venire alla tua domanda per prima cosa mi sento di dire che l'unica fondazione veramente rigida con cui abbiamo a che fare (presi singolarmente) è il plinto. Non esistono praticamente platee che possano definirsi perfettamente rigide (non esistono almeno per opere standard). C'è una semplice relazione di Poulos and Davis (1974) che ti permette di verificare quello che ti ho appena detto. Comunque prima cosa che ti consiglio e che sicuramente già farai è chiedi esplicitamente allo strutturista in merito alla rigidezza della fondazione e riportalo in relazione (d'altra parte è un aspetto di sua competenza). A rigore, per risolvere in maniera soddisfacente l'interazione terreno-platea-struttura si dovrebbe disporre di un software FEM 3D con il quale poter investigare, partendo da una configurazione di pressioni iniziali, iterativamente con lo strutturista i cedimenti al di sotto della platea ricavando le molle che lo strutturista aggiornerebbe sul suo software per ridarti una versione aggiornata di pressioni su cui ricalcolare il cedimento etc.. fino ad arrivare a convergenza. I pregi sono di interpretare il terreno attraverso modelli costitutivi avanzati che possano dare valori esaustivi di cedimento bypassando il grezzo sistema della costante K di winkler, poi tenere perfettamente in conto della rigidezza della platea e della distribuzione spaziale delle pressioni e magari delle eterogeneità del terreno, infine praticamente analizzare qualsiasi tipologia di geometria. Ecco questo praticamente non lo si fa mai (o quasi mai) per ovvi motivi e qui viene il difficile ovvero si torna alla tua domanda, che posso riformulare in modo diverso ovvero "come faccio ad analizzare un meccanismo così complesso attraverso leggi ed assunzioni "semplici" e approssimate?" La risposta è che è molto difficile per cui di fatto è bene stare cautelativi. Talvolta c'è però il "libera tutti" dello strutturista che ti dice si si tranquillo platea rigida per cui a quel punto potresti sentirti autorizzato a prendere distribuzioni omogenee o quant'altro.

Un saluto


Edited by mijasimo (13/11/2018 16:28)
Motivo della modifica: correzione lessicale
_________________________
Fa' sempre la cosa giusta.

Top

Moderatore:  mccoy 
Pubblicità
Ultimi Post
Opere in sotterraneo e RSL
by AD70
Ieri alle 23:18
Standards GIS di MS secondo Dipartimento Protezione Civile
by ACorradini
Ieri alle 12:46
MEPA facile!
by mccoy
Ieri alle 12:35
Vs eq Calcolo per un edificio da ristrutturare
by mccoy
Ieri alle 12:31
Che pietra è?!?
by Lorenzo1684
Ieri alle 07:15
Rotazione differenziale astenosferica?
by Pierlo
14/12/2018 09:57
Vendita Sismografo Ambrogio 12-2002
by frank
13/12/2018 15:24
Statistiche Forum
16575 Utenti
36 Forums
19449 Topics
143575 Posts

Max Online: 1780 @ 08/04/2009 23:01
Nuove Registrazioni
Andrea D.C., PHIL, Elenacoppola, edo.fiorini, geota
16574 Utenti Registrati
Sponsor

www.geologi.it bar-2
bar-3

Per domande o commenti su questo sito Web info@geologi.it