Filo diretto con i geologi italiani    
 
Non sei ancora iscritto ?
oggi è il compleanno di:
DavideC (41), Elena91 (30), matteop1980 (41), palazzolese (38)
Chi è Online
0 utenti registrati (), 97 Guests and 11 Spiders online.
Key: Admin, Global Mod, Mod
Top Posters (30 Days)
Renato Di Proper 7
supertramp 7
Crissesha 4
Monaco Geologita 2
Daniela Palumbo 2
Sponsor
GeoFoto
Caso Curioso!
Roccia Val Seriana
Riconoscimento frammento di roccia
Riconoscimento roccia
Sponsor
Sponsor
Pagina 1 di 3 1 2 3 >
Opzioni Topic
Vota Questo Topic
#146286 - 03/04/2020 11:48 Consiglio fondazione villetta in riva al mare
Calcestruzzo87 Offline
Junior Member

Registered: 03/04/2020
Post: 10
Buonagiorno a tutti. Sono un giovane ingegnere civile strutturista alle prime armi e con poca esperienza pratica (se non quella accademica dell'università).
Dovrei progettare la struttura in calcestruzzo armato di una villetta ( per un committente) in prossimità della scogliera del mare (circa 6/7 metri di distanza). La villetta è di tipo civile abitazione ed è prevista con 2 livelli fuori terra quindi senza NESSUN tipo di interrato. Il primo livello ha un ingombro in pianta di circa m.15x12 mentre il piano superiore si rastrema un pò rispetto a quello sottostante con un ingombro di circa m.10x 6.
N.B.
Categoria Sottosuolo "C" e categoria topografica "T1".

Il geologo ha adottato la seguente metodologia di indagine:

1. acquisizione di dati bibliografici e cartografici inerenti i terreni dell’area in esame;
2. sopralluogo e accurato rilievo geologico e geomorfologico di superficie;
3. consultazione di dati geotecnici e sismici acquisiti da indagini realizzate precedentemente nell’area adiacente il sito in esame, consistenti in n. 2 prove penetrometriche dinamiche continue DPSH, n. 1 stendimento sismico di tipo MASW–ReMi e n. 1 indagine di sismica passiva HVSR;
4. esecuzione di indagini geotecniche, consistenti in n.1 prova penetrometrica dinamica continua DPSH;
5. elaborazione ed interpretazione dei dati ottenuti.

Vi riporto la stratigrafia del terreno con i parametri ricavati (valori medi) dalla relazione geologica:

STRATO A – Terreno vegetale e/o di riporto
da p.c. a 1,00 ÷ 2,00 m

Tale strato, fino ad una profondità massima di circa 1,00 ÷ 2,00 m, risulta costituito da terreno a granulometria prevalentemente limoso-sabbiosa.
Yn = 1,70 ÷ 1,80 t/m3
Cu = 0,20 ÷ 0,30 kg/cm2 (coesione non drenata)
Φ’ = 21° ÷ 23°
Ed = 20 ÷ 30 kg/cm2 (Modulo edometrico)

STRATO B – Sabbia limosa
da 1,00 ÷ 2,00 m a 5,00 ÷ 8,00 m

Tale litotipo, fino ad una profondità massima di circa 5,00 ÷ 8,00 m dal piano campagna attuale, è caratterizzato da terreni ascrivibili depositi continentali olocenici di spiaggia, costituiti dal punto di vista granulometrico da terreni sabbioso limosi.
Yn = 1,90 ÷ 1,95 t/m3
Φ’ = 27° ÷ 29°
Es = 70 ÷ 90 kg/cm2 (Modulo elastico)

STRATO C – Limo sabbioso debolmente argilloso
da 5,00 ÷ 8,00 m a 15,00 m


Yn = 1,80 ÷ 1,85 t/m3
Cu = 0,20 ÷ 0,40 kg/cm2 (coesione non drenata)
Φ’ = 23° ÷ 25°
Ed = 30 ÷ 50 kg/cm2 (Modulo edometrico)

STRATO D – Limo argilloso debolmente sabbioso
da 15,00 m a 17,50 m

Tale litotipo fino a fondo foro, è caratterizzato da un limo argilloso debolmente sabbioso.
Yn = 1,85 ÷ 1,90 t/m3
Cu = 0,50 ÷ 0,70 kg/cm2 (coesione non drenata)
Φ’ = 24° ÷ 26°
Ed = 50 ÷ 70 kg/cm2 (Modulo elastico)

Da una prova penetrometrica dinamica continua DPSH in prossimità della zona dove sorgerà edificio, si sono ottenuti i seguenti risultati:
Prof. Strato (m) NPDM Rd (Kg/cm²) Coeff. di correlaz. con Nspt NSPT
1.2 5.83 54.99 1.5 8.77
1.8 2 17.98 1.5 3.01
8.4 12.18 86.85 1.5 18.32
11.4 4.53 24.77 1.5 6.81
Rd=resistenza alla punta.
All’interno dell’area in esame è stata riscontrata la presenza di acqua nel sottosuolo indagato alla profondità di circa 1,20 m dal piano campagna.
Infine è stata effettuata una verifica a liquefazione dove il Fattori di sicurezza Fs è risultato maggiore di 1,00, il Rischio di Liquefazione “molto basso” e la Probabilità di Liquefazione [PL (%)] compresa tra di 0,04% e 0,06% per una Suscettibilità di Liquefazione indicata come “Liquefazione incerta”.

Quindi il mio forte dubbio è il tipo di fondazione da adottare e la profondità del piano di posa tale da realizzare una soluzione ottimale senza spendere un capitale. :azz: Mi affido a tutti voi esperti del settore e progettisti più bravi di me. Aspetto vostre opinioni al riguardo. Buongiorno a tutti. smile .[b][/b]

Top
#146288 - 03/04/2020 12:40 Re: Consiglio fondazione villetta in riva al mare [Re: Calcestruzzo87]
giulio cancelli Offline
Member
*****

Registered: 15/05/2008
Post: 125
Ennesima conferma che le prove DPSH non vanno utilizzate se non per completare dati di sondaggio

Top
#146289 - 03/04/2020 12:48 Re: Consiglio fondazione villetta in riva al mare [Re: giulio cancelli]
Calcestruzzo87 Offline
Junior Member

Registered: 03/04/2020
Post: 10
Grazie per il suo intervento, Giulio. Quindi secondo lei che tipologia di fondazione potrei adottare? E la profondità del piano di posa? Le ricordo che a -1,2 metri dal piano campagna è presente una falda.
Aspetto vostre risposte e grazie! blush

Top
#146290 - 03/04/2020 12:49 Re: Consiglio fondazione villetta in riva al mare [Re: giulio cancelli]
Vorlicek Offline
Member
****

Registered: 26/04/2000
Post: 1210
Loc: Este, Veneto, Italy
Cosi non rispondiamo al giovane Ing., ma effettivamente perchè non è stata fatta una CPT o ancora meglio una CPTU.
Fare una dinamica per materiali anche coesivi è una sciocchezza (tendenzialmente)

Top
#146291 - 03/04/2020 12:55 Re: Consiglio fondazione villetta in riva al mare [Re: Vorlicek]
Vorlicek Offline
Member
****

Registered: 26/04/2000
Post: 1210
Loc: Este, Veneto, Italy
La Cu del primo strato è sicuramente sottostimata...forse non nemmeno ben identificato, fare dinamiche (specie pesanti) su materiali fini è un azzardo...
Certo che tendenzialmente starei un pò più su della falda. Darle un consiglio direi una fondazione continua magari irrobustita da un reticolo trasversale (una sorta di graticciato) , ma la fondazione dovrebbe farsela suggerire dal collega che le ha fatto l'indagine anche perchè non ci si può solo basare solo sulla verticale geotecnica ma anche sull'uniformità dei depositi, oscillazione della falda, possibile evoluzione geomorfologica del sito, anche se a mio parere il collega ha "cannato" l'indagine...
_________________________
"laudato si mi signore
per sora nostra acqua
tanto umile et preziosa et casta" S. Francesco d'Assisi

Vorlicek Pier - Andrea
Phd in applied geology
Post doc in hydrogeology
vorlicek@libero.it

Top
#146292 - 03/04/2020 13:19 Re: Consiglio fondazione villetta in riva al mare [Re: Vorlicek]
Calcestruzzo87 Offline
Junior Member

Registered: 03/04/2020
Post: 10
In pratica il committente ha voluto "riutilizzare" le prove fatte nelle immediate vicinanze per un'altra struttura realizzata mediante una platea. Però nel mio caso è molto più vicino al mare (circa 6 metri) da una scogliera.
Rispetto alla relazione geologica "vecchia" è stata fatta una DPSH in prossimità di dove verrà realizzata la villetta.
Comunque penso che gli scarichi in gioco non siano molto elevati. Essendoci una rastremazione tra i due livelli forse la risultante delle azioni non è centrata rispetto all'ingombro in pianta della struttura. basta
Se ipoteticamente facessi scavare oltre la falda fino a una profondità di circa 2 metri (in modo da superare il primo strato di terreno vegetale) e poi facessi riempire con una massicciata di cava compatta e rullata fino ad arrivare al pino campagna attuale, potrebbe funzionare?
Poi un magrone con della guaina impermeabilizzante e sopra un grigliato di travi di dimensioni circa 100/120 x 80 potrebbe andare?
Ripeto,purtroppo sono inesperto per questa tipologia di strutture. Grazie per le risposte!

Top
#146293 - 03/04/2020 13:22 Re: Consiglio fondazione villetta in riva al mare [Re: Vorlicek]
Calcestruzzo87 Offline
Junior Member

Registered: 03/04/2020
Post: 10
Si effettivamente c'è scritto sulla relazione geologica che potrebbero esserci variazioni di altezza nella falda.
Se ipoteticamente facessi scavare oltre la falda fino a una profondità di circa 2 metri e poi facessi riempire con una massicciata di cava compatta e rullata fino ad arrivare al pino campagna attuale, potrebbe funzionare?
Poi un magrone con della guaina impermeabilizzante e sopra un grigliato di travi di dimensioni circa 100/120 x 80 potrebbe andare?

Top
#146294 - 03/04/2020 18:45 Re: Consiglio fondazione villetta in riva al mare [Re: Calcestruzzo87]
Vorlicek Offline
Member
****

Registered: 26/04/2000
Post: 1210
Loc: Este, Veneto, Italy
Potrebbe essere un idea; comunque metterei un velo di geotessuto per non far punzonare il materiale di riempimento, specie se la sabbia del 2 strato è molto fine. Comunque in telematico è veramente difficile aiutarla. Certo che la scoglierà di cui parla immagino sia un franflutti artificiale?
Saluti
P.A.

Top
#146295 - 03/04/2020 19:33 Re: Consiglio fondazione villetta in riva al mare [Re: Vorlicek]
Calcestruzzo87 Offline
Junior Member

Registered: 03/04/2020
Post: 10
Si, sono molto vicino l'acqua di mare a circa 5/6 metri come dicevo. In pratica c'è un edificio vetuste che va demolito e si dovrà ricostruire un edificio nuovo,scelto in calcestruzzo armato.
Quindi sostanzialmente partendo dall'acqua del mare immagini una scogliera immediatamente "dietro" l'acqua (andando dall'acqua verso la spiaggia) e poi l'edificio esistente (da demolire) a circa 5 m dalla scogliera. Spero di essere stato chiaro.
Avevo pensato di far scavare circa 2 metri in maniera da superare lo strato di terreno vegetale e, a questo punto, per lo scalzamento la mia idea era di fare un paramento in cemento armato (setto con spessore circa 25/30 )vicino alla scogliera con lunghezza pari all'ingombro in pianta della struttura. Una sorta di "barriera" in c.a. che parte da una profondità di 2 metri e arriva al piano campagna; questa barriera poi collegarla in qualche modo alla fondazione (che deve essere a quota piano campagna in quanto sul progetto non sono presenti interrati).
La fondazione potrei optarla come un grigliato di travi con base circa cm 100 e altezza cm 80 in modo da risparmiare sulla platea?
L'idea di fare una massicciata di cava compatta da quota circa -2 fino al p.c. e appoggiare la fondazione quindi può funzionare?
Allego una foto per far capire meglio. Praticamente da come si vede la foto dovrei realizzare l'edificio più o meno alla distanza di quel piazzale che si vede in alto a destra. Saranno 5/6 metri dalla scogliera.


Allegati
IMG_20200307_121136_1.jpg (49 downloads)


Top
#146296 - 04/04/2020 08:06 Re: Consiglio fondazione villetta in riva al mare [Re: Calcestruzzo87]
Vorlicek Offline
Member
****

Registered: 26/04/2000
Post: 1210
Loc: Este, Veneto, Italy
Il posto è veramente brutto, si intravede chiaramente la spiaggia in erosione sullo sfondo, trovo strano si possa edificare li...
Mi risulta difficile aiutarla ing, a questo punto le suggerirei di fare, più che una bariera, una sorta di diaframma fronte mare a tergo della scogliera con una sorta di L rovescia posta ad almeno 3 o 4 m da p.c.a sorta di protezione antierosiva. La scogliera non dureà a lungo, verrà inesorabilmente smantellata, approfondendosi lentamente. Poi chi farà l'intervento di protezione con la casa? Per la fondazione se deve "risparmiare" va bene un reticolo di travi rovesce con "bonifica" del primo terreno (si ricordi il geotessuto). Ma io li non farei proprio niente...Si ricordi che per 10 anni ha la responsabilità diretta su questo manufatto
_________________________
"laudato si mi signore
per sora nostra acqua
tanto umile et preziosa et casta" S. Francesco d'Assisi

Vorlicek Pier - Andrea
Phd in applied geology
Post doc in hydrogeology
vorlicek@libero.it

Top
#146297 - 04/04/2020 12:57 Re: Consiglio fondazione villetta in riva al mare [Re: Vorlicek]
Calcestruzzo87 Offline
Junior Member

Registered: 03/04/2020
Post: 10
Buongiorno Vorlicek. Grazie per la risposta. Le faccio vedere la mia idea che più o meno coincide con la sua. Allego un disegno schematico e spero si capisca. Vorrei inserire delle travi di collegamento tra il muro a tergo della scogliera e le travi del fabbricato. Questo solo per evitare rotazioni o movimenti strani del muro in c.a.
Ad ogni modo finora ancora ci sono le autorizzazioni per costruire. Può essere che non arriveranno mai! grin
Non so cosa intende per protezione della casa ma per la parte strutturale (mi occupo solo di quella) la normativa NTC 2018 prescrive di utilizzare un calcestruzzo di classe almeno C 32/40 per edifici con classe di esposizione XS e quindi attacco da cloruri dall'acqua di mare. Su questo aspetto seguirò la normativa vigente.
Purtroppo l'inesperienza e un progetto di questo tipo sono difficili da gestire.. crazy


Allegati
91886639_251024412719965_8134046100114898944_n.jpg (30 downloads)



Edited by Calcestruzzo87 (04/04/2020 12:59)

Top
#146299 - 05/04/2020 20:15 Re: Consiglio fondazione villetta in riva al mare [Re: Calcestruzzo87]
Calcestruzzo87 Offline
Junior Member

Registered: 03/04/2020
Post: 10
Buonasera, allego uno schema semplificato delle quote e cosa ipotizzate per realizzare la struttura. Quello allegato ieri era molto schematico ma era solo per rendere l'idea.
Faccio un riassunto al mio problema. Ho un edificio vetuste da demolire in prossimità di una scogliera di mare (circa 6/7 metri) e ho postato la foto l'altro giorno. Il geologo ha utilizzato una relazione geologica per un fabbricato nelle immediate vicinanze dove dovrà sorgere la struttura in cemento armato che sostituirà quella attuale (vetuste).
I parametri meccanici dei terreni li ho riportati nei post precedenti con i vari spessori. Inoltre è stata fatta una DSPH dove dovrà sorgere l'edificio. Il riepilogo dei valori ottenuti li ho appena riportati nel file PDF che allegherò adesso. Quindi da questa prova si possono prendere gli spessori precisi dei vari strati.
A -1,2 metri dal p.c. il geologo ha trovato una falda che può variare la sua quota nel tempo. Il piano campagna è la quota che nella foto che ho riportata qualche giorno fa corrisponde alla sabbia che si vede immediatamente o del piazzale (in alto a destra nella foto).
La struttura da costruire avrà due livelli senza interrati. Il piano di posa della fondazione dovrà essere posto alla quota 0 ossia alla quota di p.c. Come fondazione (da decidere definitivamente) ho ipotizzato un grigliato di travi. Siccome dal p.c. fino a circa -1.8 metri c' è uno strato di terreno di riporto ho pensato di scavare fino a circa -1.8/2metri e a questa quota (fino a quota zero ossia quota P.C.) poggiare uno strato consistente di stabilizzato con pietrisco,ghiaia,ecc (da decidere la pezzatura). Ho riportato il pdf con la scansione delle varie quote. Quindi diciamo che a quota -2m c è il piano di posa della massicciata o strato di stabilizzato mentre il piano di posa della fondazione è posto a quota 0.
Il fatto di scavare 80 cm nell'acqua sinceramente non so se è fattibile (ossia da -1.2 dove è posta la falda a -2 metri dove è presente terreno buono). Domando a voi. Io sono inesperto e un umile persona. Quello che vi ho esposto finora compreso il disegno che ho fatto ieri (che era prettamente schematico) sono ipotesi e non so se funzionino.
Infatti ho scritto apposta sul forum per chiedere a voi sicuramente più bravi ed esperti di me.
Quindi scavati i 2 metri vorrei inserire il muro a tergo (muro a L o a T rovescia da decidere) di quello esistente come elemento di antierosione magari scavando ancora un po di più tale da avere il piano di posa anche a -2.5/3 metri dal p.c A questo punto l'estremità superiore del muro vorrei collegarla a quota zero (quota strada o piano campagna) mediante delle travi al grigliato di travi costituenti la fondazione dell'edificio in c.a.
Infine la pianta della fondazione (IPOTETICA) con i pilastri la riporto nel file pdf. Chiaramente non ci sono solo due pilastri ai bordi. Spero di aver detto tutto. Aspetto vostri consigli, grazie.


Allegati
Schema semplificato.pdf (26 downloads)


Top
#146304 - 07/04/2020 11:58 Re: Consiglio fondazione villetta in riva al mare [Re: Calcestruzzo87]
anticlinale Offline
Member
****

Registered: 24/02/2003
Post: 983
Loc: Pianeta Terra - Via Lattea est...
non per far polemica.... ma siamo sicuri che ci troviamo in italia??? le coste e le spiagge sono tutelate dalla Legge Galasso fin dal 1985, fino a 300 metri dalla linea di battigia: se c'era un edificio vetusto, e questo invece di essere demolito con ripristino della linea di costa, viene addirittura sostituito da una villetta, il proprietario dev'essere un parente di provenzano o di totò riina e il sindaco andrebbe denunciato per violazione delle norme sui beni ambientali tutelati D.Lgs 42/2004, oppure sono semplicemente degli sprovveduti.

Non me ne voglia Ingegnere, ma rischia anche Lei in solido come direttore dei lavori e progettista: se qualche funzionario va a mettere il naso sulle carte e arrivano i Carabinieri Forestali, più che alla fondazione valuterei la stabilità della sua posizione e la perizia del suo avvocato di fiducia.

roba da pazzi. Pensare che a me hanno negato un permesso di costruire per una casetta in legno da giardino perchè il sedime a fianco di casa mia è classificato zona agricola e io non sono coltivatore diretto, mentre da qualche altra parte in questo paese lasciano costruire una villetta a sei metri dalla linea di costa in erosione



Edited by anticlinale (07/04/2020 12:00)
_________________________
..

Top
#146307 - 07/04/2020 17:54 Re: Consiglio fondazione villetta in riva al mare [Re: Calcestruzzo87]
geovito Offline
Member
*

Registered: 25/03/2009
Post: 473
Ciao,
a parte i vincoli paesaggistici,che non credo siano superabili,vista la posizione(in riva al mare),il problema meno importante da considerare per la progettazione è la tipologia/profondità fondale.
Alla prima mareggiata verrà tutto spazzato via.
Il contesto di allocazione consente di valutarne l'elevata pericolosità geologica e geomorfologica,che è l'elemento fondamentale,ma sottaciuto e trascurato,di una progettazione.


Edited by geovito (07/04/2020 17:57)
_________________________
Non si dicono mai tante bugie quante se ne dicono prima delle elezioni, durante una guerra e dopo la caccia. (Otto von Bismarck)

Top
#146313 - 10/04/2020 08:25 Re: Consiglio fondazione villetta in riva al mare [Re: Calcestruzzo87]
anticlinale Offline
Member
****

Registered: 24/02/2003
Post: 983
Loc: Pianeta Terra - Via Lattea est...
Originariamente inviato da: Calcestruzzo87
Ad ogni modo finora ancora ci sono le autorizzazioni per costruire. Può essere che non arriveranno mai! grin



mi era sfuggito questo piccolo particolare, direi che l'autorizzazione non arriverà mai (a meno che non ci sia di mezzo un miliardario *global* tipo jezz bezos o warren buffet, in grado di comprare in blocco anche il tribunale e il consiglio di stato, ma se così fosse si sarebbe orientato su qualcosa di più esclusivo, ad esempio l'isola del giglio nell'arcipelago toscano, una spiaggia in costa smeralda o l'intero tratto costiero di tropea)

Originariamente inviato da: Calcestruzzo87
per la parte strutturale (mi occupo solo di quella)

anche questo mi era sfuggito, direi che la sua posizione è senz'altro meno scomoda.


Edited by anticlinale (10/04/2020 08:25)
_________________________
..

Top
#146329 - 19/04/2020 20:02 Re: Consiglio fondazione villetta in riva al mare [Re: anticlinale]
Calcestruzzo87 Offline
Junior Member

Registered: 03/04/2020
Post: 10
Buonasera a tutti e scusate la mia assenza!!
Ho pensato e riflettuto che inserire una massicciata da rullare e compattare sottofalda sia difficile, poco praticabile o comunque non mi sembra una soluzione ottimale. Quindi ho pensato una soluzione che in realtà è fasulla. A questo punto ho pensato di fare dei pali di fondazione da 60 cm(sotto ad ogni pilastro) e mettere delle travi sempre di larghezza circa 100 cm e altezza circa 80 tra i vari pali.
La mia idea è quella di demolire la struttura esistente e quindi scavare per togliere la fondazione vecchia e dare una pulita. A questo punto penso di aver scavato già 60/70 cm e dar dare una pulita al terreno da residui di vecchia fondazione,ecc..Dopodiché farei fare i fori per i pali mentre nello scavo fatto un magrone (con o senza guaina a causa della variazione della falda). Quindi getterei i pali (circa 6 metri) e farei delle travi che poggiamo sul magrone. Inoltre vorrei considerare queste travi come collaboranti con i pali per ridurre i cedimenti (questo penso siano i problemi piu importanti).
Quindi in definitiva eviterei:
-Scavo di circa 2 metri di cui parte sotto falda;
-Massicciata e rullatura insolita;
-(temporaneamente) Muro o palancolata per le inondazioni che potrei fare in un secondo tempo.
Penso che a spanne risparmierei qualcosa e sicuramente da progettista sarei più al sicuro. Sicuramente tecnici più esperti sapranno qualche alternativa che comunque li rende sicuri (ai progettisti stessi) per la stabilità dell'opera. Aspetto vostre eventuali idee e critiche su questa mia idea. Buona domenica a tutti! :-).
P.S. Nel modello strutturale con la forma di fondazione che vi ho allegato giorni fa (con un grigliato di travi e senza pali) dove HO TOLTO DALLA STRATIGRAFIA I PRIMI 2 m di terreno di riporto (appoggiandomi direttamente sulla sabbia limosa) ho trovato una pressione massima sul terreno di circa 1,3 kg/cmq solo in alcune zone. In altre è inferiore; i cedimenti elastici max sono dell'ordine di 4,5 cm e quelli edometrici max sono dell'ordine di 3,4 cm. Grazie e aspetto vostre risposte. Allego i colormap di quanto detto. Buonasera!!


Allegati
ced.edom.JPG (12 downloads)
ced.elastici.JPG (9 downloads)
pressioni max.JPG (9 downloads)


Top
#146330 - 20/04/2020 10:15 Re: Consiglio fondazione villetta in riva al mare [Re: Calcestruzzo87]
geovito Offline
Member
*

Registered: 25/03/2009
Post: 473
Buongiorno,
lei continua a chiedere consigli tecnico-strutturali, ignorando quelli più preziosi esposti da più colleghi.
Propone soluzioni fondali e strutturali tecnicamente condivisibili, ma mi perdoni, proposte coi paraocchi, come se le condizioni al contorno (geomorfologiche) fossero favorevoli (oltre alle problematiche paesaggistiche).
Il progetto non è solo la struttura è anche l'allocazione della stessa.
Si può progettare la migliore struttura al mondo in cima al Vesuvio o all'Etna. Strutturalmente sarà ineccepibile e forse avveniristica, tutto ben verificato e dimensionato. Se non accade nulla...
Esempio: l'hotel Rigopiano, molto probabilmente,aveva una struttura ottimamente dimensionata. La posizione non lo era.
Stia in guardia, si guardi intorno.
_________________________
Non si dicono mai tante bugie quante se ne dicono prima delle elezioni, durante una guerra e dopo la caccia. (Otto von Bismarck)

Top
#146331 - 20/04/2020 10:25 Re: Consiglio fondazione villetta in riva al mare [Re: geovito]
Calcestruzzo87 Offline
Junior Member

Registered: 03/04/2020
Post: 10
Grazie Geovito del suo intervento. Ho letto attentamente i post passati dei colleghi tecnici. Utilissimi come anche il suo di intervento. Si ha ragione. Mi sono concentrato solo sulla parte strutturale e non sul contorno che in realtà è alla base di questo progetto. Questo perché se non ci sono le autorizzazioni paesaggistiche, ecc.. non parte nemmeno la parte strutturale. Purtroppo sto pagando l'inesperienza ma questo forum mi sta aiutando a capire molte cose. Grazie blush

Top
#146333 - 20/04/2020 11:56 Re: Consiglio fondazione villetta in riva al mare [Re: Calcestruzzo87]
geovito Offline
Member
*

Registered: 25/03/2009
Post: 473
Lei è molto giovane. Le consiglio di aspettare prima che arrivino le autorizzazioni paesaggistiche (ne dubito). Altrimenti rischia di scervellarsi, di proporre varie soluzioni tecniche,ma anche di lavorare a vuoto, perchè nessuno, in caso di diniego, le riconoscerà il lavoro fatto, il cui riconoscimento è già difficile in condizioni normali.
Buona fortuna
_________________________
Non si dicono mai tante bugie quante se ne dicono prima delle elezioni, durante una guerra e dopo la caccia. (Otto von Bismarck)

Top
#146334 - 20/04/2020 14:47 Re: Consiglio fondazione villetta in riva al mare [Re: geovito]
Calcestruzzo87 Offline
Junior Member

Registered: 03/04/2020
Post: 10
Grazie mille per i consigli validissimi. Apprezzo tantissimo. Buona fortuna anche a Lei! Grazie!:-) millegrazie

Top
#146416 - 12/05/2020 07:57 Re: Consiglio fondazione villetta in riva al mare [Re: Calcestruzzo87]
Paolo Cambuli Offline
Junior Member

Registered: 21/04/2005
Post: 12
Loc: Nurallao, Cagliari, Sardegna
Ing. Buongiorno, ma viste le osservazioni presentate dai colleghi, le chiedo se nella relazione geologica, vi è un qualche riferimento alla geomorfologia del sito, alle condizioni di pericolosità geologica, a vincoli di pericolosita geologica (Piano assetto idrogeologico, piano di utilizzo dei litorali, piano regolatore comunale ecc ecc). Sulla fattibilità geomorfologica e sulle condizioni di pericolosità qualcosa il collega avrebbe dovuto dire...
Paolo
_________________________
Paolo Cambuli

Top
#146659 - 14/07/2020 17:14 Re: Consiglio fondazione villetta in riva al mare [Re: Vorlicek]
massimo trossero Offline
Member
***

Registered: 04/10/2000
Post: 3941
Loc: Nichelino, Piemonte, It
Ma in che razza di paese viviamo ??? Costruire una abitazione li?

Mi stupisce che in tale ambiente possano esserci materiali a cui attribuire un comportamento coesivo.

Si ricordi anche dei serramenti stagni pollicesu
_________________________
"Prosunt omnia quae obstant"
http://trossero.blogspot.it/

Top
Pagina 1 di 3 1 2 3 >

Moderatore:  mccoy 
Pubblicità
Ultimi Post
Cerco penetrometro e attrezzature laboratorio terre
by Ang8777
Ieri alle 22:09
Cerchiamo collaboratori
by STRESS
Ieri alle 10:40
Geologo cerca impiego Puglia
by Lucavioo
18/10/2021 13:55
autorizzazione pozzi
by FerGue
18/10/2021 12:23
Cercasi geologo per attività di campo
by MonguzziS
18/10/2021 09:24
Progetto pozzo per uso domestico
by anticlinale
18/10/2021 08:18
Relazione Pozzo
by anticlinale
18/10/2021 08:03
Statistiche Forum
17397 Utenti
36 Forums
20334 Topics
146029 Posts

Max Online: 1780 @ 08/04/2009 23:01
Nuove Registrazioni
FerGue, Fabiano Donini, CAM_Perforazioni, Crissesha, Radam
17396 Utenti Registrati
Sponsor

www.geologi.it bar-2
bar-3

Per domande o commenti su questo sito Web info@geologi.it