Filo diretto con i geologi italiani    
 
Non sei ancora iscritto ?
oggi è il compleanno di:
egerminiani (43), geopa (42)
Chi è Online
4 utenti registrati (mccoy, geoItalo, Giuseppe Giannì, Danilo86), 143 Guests and 3 Spiders online.
Key: Admin, Global Mod, Mod
Top Posters (30 Days)
schappe 7
mccoy 6
Daniela Palumbo 4
miqui2077 4
supertramp 3
Sponsor
GeoFoto
trovata in giardino pietra porosa
Differenza tra Quarzo Azzurro e Quarzo Blu
Riconoscimento rocce delle Alpi Apuane
Che tipo di alterazione è? è un'alterazione?
Sponsor
Sponsor
Opzioni Topic
Vota Questo Topic
#147119 - 20/03/2021 11:13 STACEC e Fattore di amplificazione
geodario Offline
Member

Registered: 22/01/2007
Post: 408
Loc: Treviso
Sto cercando di applicarmi col software STACEC per l'analisi di RSL (per il momento 1D).
l'elaborato fnale mi restituisce i dati per calcolarmi lo spettro di risposta che dovrebbe "sostituire" quello di normativa.
Come calcolo il fattore di amplificazione, confrontando il fattore S con quello di normativa? Naturalmente per una determinata categoria di sottosuolo.
Cioè se lo studio di RSL mi restituisce un S di 1.708 e quello di normativa SS = 1.4 (calcolato con Geostru) sono quelli i due parametri da confrontare per definire l'amplificazione, così tout court?
grazie e portate pazienza

Top
#147120 - 21/03/2021 11:22 Re: STACEC e Fattore di amplificazione [Re: geodario]
AD70 Offline
Member

Registered: 09/12/2009
Post: 919
Loc: Lazio
credo che STACEC restituisca uno spettro "regolarizzato" secondo ex OCM 55/2018.
Originariamente inviato da: mccoy
Se mi permettete una rapida sintesi sull'argomento:

1- Regolarizzazione ex OCM 55/2018 è diverso dal fittaggio o adattamento dello spettro ad una forma spettrale di normativa. La regolarizzazione ex Oc 55 segue una procedura ben delineata (articolo iniziale del 1972) che considera risposte medie entro intervalli di periodo determinati.
2-Adattamento o best fitting a form spettrali di normativa significa adattare in maniera ottimale lo spettro continuo da RSL a spettro con forme angolari di normativa, mediante definizione dei parametri fondamentali Tb, Tc, T*c, Td, ecc.
3-La regolarizzazazione ex OCM 55/2018 ha senso solo se effettuata in studi di microzonazione sismica, poichè i valori mediati raggruppano intervalli di periodi, i quali raggruppano specifiche dimensionalità e tipologie di strutture. Con l'analisi modale delle strutture, che comprende la quasi totalità dei progetti, è ovvio che è possibile (ma non certo) sottovalutare l'azione sismica, qualora la regolarizzazione comporti la eliminazione di un picco accentuato, che viene mediato nel plateau dello spettro regolarizzato, quando il periodo fondamentale della struttura è situato nei dintorni del picco o peggio coincide con lo stesso.
4-Alcuni accademici (ad es. prof. Pergalani) hanno affermato in seminari dedicati che la procedura OCM 55/2018 va utilizzata anche in ambito progettuale. Questa affermazione, se non sostenuta mediante solide argomentazioni tecniche, è contraria alla logica fondamentale dell'analisi modale: se un edificio viene rappresentato tramite l'analisi modale da un oscillatore semplice che ad un periodo T* risponde al sisma con elevatissima accelerazione, perchè trascurare questo picco a sfavore della sicurezza bypassando così anche i fondamenti dell'analisi strutturale? Ripeto, in mancanza di motivatissime argomentazione, di cui non sono a conoscenza, una regolarizzazione dello spettro può potenzialmente avere conseguenze catastrofiche sulla stabilità della struttura.
4-La normativa vigente in materia non cita alcuna regolarizzazione dello spettro di risposta ottenuto con metodi numerici, nè esistono, che io sappia, riferimenti in merito in norme UNI o in letteratura autorevole (corregetemi nel caso contrario).
5- La OCM/2018 non può ignorare o contrastare le NTC/2018. Coma al solito in Italia i ministeri ed alcuni uffici legiferano al di fuori e in contrasto con la normativa esistente. E' un caos, che si riflette nella misera situazione produttiva attuale del nostro paese, purtroppo.


vedi anche intera discussione: http://www.geoforum.it/ubbthreads.php?ubb=showflat&Number=145904&page=2
_________________________
La Luna piena minchionò la Lucciola - Sarà l'effetto dell'economia,
ma quel lume che porti è deboluccio... - Sì, - disse quella - ma la luce è mia! (Trilussa)

Top
#147121 - 21/03/2021 11:37 Re: STACEC e Fattore di amplificazione [Re: geodario]
AD70 Offline
Member

Registered: 09/12/2009
Post: 919
Loc: Lazio
Per quanto riguarda i fattori di amplificazione (credo che STACEC li restituisca) ne esistono diversi e fanno riferimento al rapporto tra l'azione in output e l'azione in input.
_________________________
La Luna piena minchionò la Lucciola - Sarà l'effetto dell'economia,
ma quel lume che porti è deboluccio... - Sì, - disse quella - ma la luce è mia! (Trilussa)

Top
#147132 - 24/03/2021 08:28 Re: STACEC e Fattore di amplificazione [Re: geodario]
Carlo Caleffi Offline
Member
***

Registered: 13/04/2000
Post: 596
Loc: Marmirolo MN
Originariamente inviato da: geodario
Sto cercando di applicarmi col software STACEC per l'analisi di RSL (per il momento 1D).
l'elaborato fnale mi restituisce i dati per calcolarmi lo spettro di risposta che dovrebbe "sostituire" quello di normativa.
Come calcolo il fattore di amplificazione, confrontando il fattore S con quello di normativa? Naturalmente per una determinata categoria di sottosuolo.
Cioè se lo studio di RSL mi restituisce un S di 1.708 e quello di normativa SS = 1.4 (calcolato con Geostru) sono quelli i due parametri da confrontare per definire l'amplificazione, così tout court?
grazie e portate pazienza


S, Ss e i fattori di amplificazione di RSL2D (che puoi valutare a piacimento su qualsiasi intervallo di frequenza) sono 3 cose diverse.
Non capisco perchè devi confrontare dei fattori quando hai tutto lo spettro a disposizione da confrontare con quello semplificato.

Top
#147133 - 24/03/2021 23:21 Re: STACEC e Fattore di amplificazione [Re: geodario]
mccoy Online   content

M
Member
****

Registered: 22/03/2004
Post: 8112
Originariamente inviato da: geodario

Cioè se lo studio di RSL mi restituisce un S di 1.708 e quello di normativa SS = 1.4 (calcolato con Geostru) sono quelli i due parametri da confrontare per definire l'amplificazione, così tout court?
grazie e portate pazienza


Ma, a che scopo ti serve il fattore di amplificazione?
_________________________
"Data speak for themselves" -Reverend Thomas Bayes 1702-1761
P(Ai|E)=(P(E|Ai)P(Ai))/P(E)

Top

Moderatore:  mccoy 
Pubblicità
Ultimi Post
stabilità rapido svaso
by mccoy
0 secondi fa
Webinar RSL
by mccoy
6 minuti 14 secondi fa
stabilità rapido svaso
by azzurromicia
Ieri alle 13:56
Valori rifiuto prove penetrometriche
by Snom93
19/04/2021 16:18
Domanda casa su falda
by Vorlicek
19/04/2021 13:25
Cercasi geologo applucato o ingegnere ambientale
by Studio Mastella
18/04/2021 19:55
Neolaureato Geologo - Pilota di Droni - Emilia Romagna
by Giuseppe Giannì
18/04/2021 18:29
Statistiche Forum
17302 Utenti
36 Forums
20204 Topics
145739 Posts

Max Online: 1780 @ 08/04/2009 23:01
Nuove Registrazioni
Inkiostro, Davide Lauria, Giuseppe Giannì, azzurromicia, IOK2ONE
17301 Utenti Registrati
Sponsor

www.geologi.it bar-2
bar-3

Per domande o commenti su questo sito Web info@geologi.it