Filo diretto con i geologi italiani    
 
Non sei ancora iscritto ?
oggi è il compleanno di:
Antonio Cicciarello (42), Francesco+ (35), Raika (31)
Chi è Online
0 utenti registrati (), 321 Guests and 3 Spiders online.
Key: Admin, Global Mod, Mod
Top Posters (30 Days)
AD70 25
anticlinale 12
454545454554 12
mccoy 8
heisenberg 7
Sponsor
GeoFoto
Che cosa è un fossile?
Potrebbe essere un cratere di un meteorite?
Che roccia è?
Di cosa si tratta?
Sponsor
Sponsor
Pagina 4 di 5 < 1 2 3 4 5 >
Opzioni Topic
Vota Questo Topic
#54916 - 26/05/2008 11:57 Re: DOCUMENTO DEFINITIVO TERRE E ROCCE DA SCAVO ***** [Re: Alex E.S.]
GEOMugello Offline
Member

Registered: 08/05/2007
Post: 102
Loc: Toscana
Io ho iniziato a fare alcuni lavori di questo tipo. Il problema spesso è che non si trovano siti dove inviare le terre e rocce da scavo e quindi da inserire nella relazione al fine di escluderle dal regime dei rifuiti.
Stefano

Top
#55108 - 30/05/2008 15:34 Re: DOCUMENTO DEFINITIVO TERRE E ROCCE DA SCAVO [Re: GEOMugello]
Alex E.S. Offline
Member

Registered: 13/12/2006
Post: 226
Loc: Romagna
Non stento a crederci. Andrà a finire che nel 99% dei casi le terre si dovranno gestire come rifiuti. Qui qualcuno si sta muovendo ma ancora i più non hanno idea dei cambiamenti introdotti dalla normativa...

Top
#55156 - 01/06/2008 17:41 Re: DOCUMENTO DEFINITIVO TERRE E ROCCE DA SCAVO [Re: Alex E.S.]
GeofranzDesio Offline
Member

Registered: 26/07/2005
Post: 683
Loc: Desio, Monza e Brianza, Lombar...
Sai quanto gliene frega alle ditte di essere beccate !!! Gli edili sono universalmente noti per lavorare in nero, schiavizzare i dipendenti (extracomunitari clandestini pagati con un tozzo di pane ed un calcio in c...lo), fregarsene delle norme di sicurezza (vedi i numerosi morti...), per cui una denuncia in più o in meno.... Io ci lavoro tantissimo con loro (geotecnica, rifiuti e sicurezza) eppure non ho mai visto gente che sia più menefreghista di loro. Il sistema inizia a funzionare solo se la sorveglianza degli organi preposti è pressante, allora si ricordano che ci sono le leggi, altrimenti...far west!!!!!!

Top
#55157 - 01/06/2008 17:56 Re: DOCUMENTO DEFINITIVO TERRE E ROCCE DA SCAVO [Re: GeofranzDesio]
GeofranzDesio Offline
Member

Registered: 26/07/2005
Post: 683
Loc: Desio, Monza e Brianza, Lombar...
D'altra parte gli Enti pubblici frenano notevolmente sulla creazione di siti di recupero ambientale delle terre e rocce. Partendo dal presupposto (condiviso dalla popolazione) che in queste aree ci si butta di tutto meno che la terra pulita (presunzione di colpevolezza a priori) gli enti hanno paura a rilasciare permessi.... con il risultato di favorire veramente i siti "pattumiera" che smaltiscono in modo illegale di tutto di più ! Io sono stato il direttore di alcune aree che recuperavano terre, e l'ARPA partiva sempre dal presupposto che ci si smaltisse il Plutonio invece di quanto dichiarato. Così non veniva mai a verificare l'area, tanto era sicuramente inquinata, e l'unica cosa che pretendeva era solo il controllo "cartaceo" degli adempimenti. Alla fine il nostro sito, che faceva tutti gli sforzi per essere in regola, veniva snobbato anche dai conferitori, in quanto troppo costoso e pieno di "rompiballe" che controllavano la qualità delle terre. Per fortuna nel milanese gli scavi sono tanti, per cui riuscivamo a lavorare, ma vi assicuro che la maggioranza era sempre alla ricerca di un buco che costasse poco e non rompesse (quindi illegale).
Dall'altro lato ARPA ed i comuni non rompevano le scatole agli scavatori, se non in siti di grandi dimensioni e con caratteristiche particolari, per cui essi potevano lavorare tranquillamente. Non da ultimo la popolazione crea comitati di protesta (contro) ove si manifesta pubblicamente l'intenzione di creare un sito con tutte le carte in regola, mentre non dice assolutamente niente se nella cava di fianco si scaricano materiali illegalmente, pur essendo il traffico di camion molto maggiore e "visibile" di un area legalmente autorizzata. Non ci sono comitati di affari dietro, molte volte è solo "stupidità", se la cosa è ufficiale e pubblica allora si parte alla carica, se la cosa procede senza clamore, pur essendo perfettamente visibile (i camion viaggiano di giorno ed oramai molti buchi sono vicini alle case), allora non succede niente ! E siamo nel Milanese..............

Top
#55186 - 03/06/2008 09:28 Re: DOCUMENTO DEFINITIVO TERRE E ROCCE DA SCAVO [Re: GeofranzDesio]
GEOMugello Offline
Member

Registered: 08/05/2007
Post: 102
Loc: Toscana
Condivido pienamente!! Cerchi di farti in quattro per gestire tutto bene, in linea con normative etc.., progetti siti di recupero terre con tutte le precauzioni varie (impatto polveri, impatto acustico...) e poi ti senti dire.....non ti faccio fare niente perchè vuoi fare un sito pieno di terre e rocce da scavo!!! Allora portiamo tutto solo e soltanto in discarica....BRAVI!!!

Top
#55189 - 03/06/2008 09:42 Re: DOCUMENTO DEFINITIVO TERRE E ROCCE DA SCAVO [Re: GeofranzDesio]
Alex E.S. Offline
Member

Registered: 13/12/2006
Post: 226
Loc: Romagna
Caro Geofranz,
sicuramente non saranno contenti gli operatori del settore edile ma con le dovute eccezioni credo che l'andazzo generale è quello che hai fotografato e la tua testimoninza è rappresentativa di una realtà che nel settore delle costruzioni è molto diffusa in Italia.
Forse qui in Emilia Romagna essendo il mercato meno "libero" che in Lombardia, è più facile limitare questi fenomeni e nel caso specifico, se le Coop si faranno carico del problema e magari lo faranno diventare un'opportunità economica per se stesse può darsi che la norma verrà realmente applicata.
Come sempre noi geologi (nel ns. piccolo) dobbiamo continuare a spingere nella direzione giusta, che la normativa e la ns. "missione" sociale ci impongono, quindi continuare a diffondere la corretta procedura, a sensibilizzare per quanto possibile gli operatori ed a stimolare i rappresentanti degli enti con cui abbiamo a che fare quasi giornalmente.
Se finora è andata come hai detto non necessariamente dovrà essere così per sempre e poi le novità introdotte nella nuova normativa possono essere un punto di partenza per correggere certe pratiche poco ortodosse.
Comunque sia, credo che soprattuto nei grandi lavori queste procedure saranno ampiamente applicate, un pò come succedeva prima. Per i lavori più piccoli penso che ancor prima della "stupidità" ci sia un mero problema economico: se a monte sarà previsto il riconoscimento dei costi per la gestione di questi oneri, probabilmente anche le ditte man mano si adegueranno. Probabilmente...

Top
#55278 - 04/06/2008 19:33 Re: DOCUMENTO DEFINITIVO TERRE E ROCCE DA SCAVO [Re: Alex E.S.]
GeofranzDesio Offline
Member

Registered: 26/07/2005
Post: 683
Loc: Desio, Monza e Brianza, Lombar...
Grazie Alex e Geomugello

Nei grandi lavori non c'è problema (quasi....ma preferisco non andare avanti), ma i piccoli (e sono veramente tanti) sfuggono alle regole. Io seguo 7 discariche di inerti e vi assicuro che è dura far applicare la legge...anche perchè l'esempio dato da altri siti (vedi casi di Lodi e Cerro Maggiore) è notevolmente negativo ed invoglia molti conferitori a chiederti perchè "rompi le balle" quando nell'impianto vicino prendono di tutto senza fare domande !!!!
Certamente se c'è un sistema vituoso trainante (come possono essere le Coop da te, da ma le Province di Leco e Bergamo - anche Milano, che però deve fare i conti con un area densamente industrializzata e poco personale) le regole vengono seguite più facilmente!
Ogni tanto mi chiedo come facciano in Germania e negli altri paesi UE.....mah!!!

Top
#55373 - 06/06/2008 16:12 Re: DOCUMENTO DEFINITIVO TERRE E ROCCE DA SCAVO [Re: GeofranzDesio]
Alex E.S. Offline
Member

Registered: 13/12/2006
Post: 226
Loc: Romagna
In Emilia Romagna purtroppo non esistono più discariche per inerti. C'è solo qualche recupero ambientale ma ovviamente questi possono coprire un campo molto più limitato di rifiuti.
Se segui 7 discariche per inerti mi piacerebbe scambiare due chiacchiere con te. Ogni tanto ci capitano partite abbastanza importanti di terreni o altri inerti da gestire come rifiuti ma portarli in una discarica per speciali significa spendere cifre improponibili ed ingiustificate ed inoltre è uno spreco di risorse.
Ti mando in privato i miei riferimenti ed eventualmente ci sentiamo.

Saluti

Alessandro

Top
#55902 - 23/06/2008 08:39 Re: DOCUMENTO DEFINITIVO TERRE E ROCCE DA SCAVO [Re: Alex E.S.]
Adriano Iachetta Offline
Member
*

Registered: 07/05/2006
Post: 2289
Loc: Montesarchio (BN) Campania

Top
#55924 - 23/06/2008 16:29 Re: DOCUMENTO DEFINITIVO TERRE E ROCCE DA SCAVO [Re: Adriano Iachetta]
Alex E.S. Offline
Member

Registered: 13/12/2006
Post: 226
Loc: Romagna


Il caso illustrato è perfettamente in linea con la normativa e con quanto riportato nelle discussioni su questo forum.

Penso che sia del tutto auspicabile che i terreni siano riutilizzati anziché gestiti come rifiuto con conseguenti costi economici ed ambientali per:

- trasporti
- conferimento ad impianti di smaltimento/recupero di terreni che diversamente potrebbero essere utilizzati in opere di svariata tipologia
- estrazione di nuovo materiale inerte da cave

La cosa assurda è che lo stesso Ministero che emana delle norme che consentono il riutilizzo dei terreni da scavo e la loro esenzione dal regime dei rifiuti imponga poi delle prescrizioni che vanno nella direzione opposta.

Viva l'Italia!

Top
Pagina 4 di 5 < 1 2 3 4 5 >

Moderatore:  Massimo Della Schiava 
Pubblicità
Ultimi Post
Sondaggi visibili su profilo
by Simasimo
Oggi alle 10:43
energizzatore PASI e altro
by leogeo84
Oggi alle 09:44
vendo energizzatore PASI e link box con accessori
by VINCI71
Ieri alle 18:47
NTC e input
by AD70
16/11/2019 12:26
pozzi perdenti meteoriche e fascia di rispetto pozzo acquedotto
by Ivan S.
15/11/2019 13:02
Conversione Shape
by heisenberg
15/11/2019 11:04
Geologia VENEZIA
by Giovanni Bellott
14/11/2019 16:23
Statistiche Forum
16919 Utenti
36 Forums
19762 Topics
144581 Posts

Max Online: 1780 @ 08/04/2009 23:01
Nuove Registrazioni
Giucass, barm0sso, Ilenia.l, rosanna ciaraldi, UGOGEO
16918 Utenti Registrati
Sponsor

www.geologi.it bar-2
bar-3

Per domande o commenti su questo sito Web info@geologi.it