Filo diretto con i geologi italiani    
 
Non sei ancora iscritto ?
oggi è il compleanno di:
Diga (36), Scarabeo (56)
Chi è Online
2 utenti registrati (Vorlicek, Carlo Caleffi), 255 Guests and 3 Spiders online.
Key: Admin, Global Mod, Mod
Top Posters (30 Days)
Carlo Caleffi 7
anticlinale 6
elpatrik 5
MOVSE1KRTZ 4
Mauris 4
Sponsor
GeoFoto
Potrebbe essere un cratere di un meteorite?
Che roccia è?
Di cosa si tratta?
Identificazione roccia valsesiana
Sponsor
Sponsor
Opzioni Topic
Vota Questo Topic
#145018 - 08/01/2019 16:21 Valore geotecnico caratteristico
ginazio Offline
Junior Member

Registered: 08/01/2019
Post: 3
Salve a tutti.
Vorrei porvi una domanda: con le nuove norme NTC18 come è cambiato il calcolo del valore caratteristico?
Devo continuare ad utilizzare la varianza del valore nominale?
In un recente convegno parlavano di utilizzare un valore minimo e non più caratteristico.
Ringrazio chi vorrà aiutarmi a chiarire questo dubbio.
Buona serata

Ignazio

Top
#145024 - 09/01/2019 11:34 Re: Valore geotecnico caratteristico [Re: ginazio]
mijasimo Offline
Member
***

Registered: 28/01/2009
Post: 451
Normativamente nulla è cambiato nelle NTC2018 riguardo al valore caratteristico in senso stretto come valore cautelativo rispetto allo stato limite ed allo specifico problema geotecnico analizzato.

Un saluto
_________________________
Fa' sempre la cosa giusta.

Top
#145026 - 10/01/2019 16:21 Re: Valore geotecnico caratteristico [Re: ginazio]
ginazio Offline
Junior Member

Registered: 08/01/2019
Post: 3
Ti ringrazio per la risposta.
Quindi, giusto per capire se sto facendo bene, continuo ad utilizzare una varianza del 5% per l'angolo di attrito e del 20% per la coesione non drenata rispetto al loro valore medio.

Ma quando il progettista si lamenta che i valori sono troppo bassi voi come vi comportate??!! Scusate l'off topic...

Top
#145028 - 11/01/2019 17:15 Re: Valore geotecnico caratteristico [Re: ginazio]
mijasimo Offline
Member
***

Registered: 28/01/2009
Post: 451
Partiamo dalla fine.
Sono troppo bassi per cosa?..Uno degli errori assolutamente da evitare è adattare i parametri del modello al progetto. Bisogna adattare il progetto ai dati che abbiamo cambiandolo se necessario (ovvio che i dati geotecnici che stimiamo dovranno essere solidi per qualità e quantità).

La prima parte della domanda la lascio a McCoy che può essere sicuramente di maggiore utilità, ti dico solo che la statistica è una delle vie, se vuoi tra le più rigorose, per definire il valore caratteristico ma bisogna conoscerla e conoscerne i limiti di applicabilità altrimenti anche li si rischiano arrosti. Io temo che tu faccia un po' di confusione ad esempio tra varianza e coefficiente di variazione. Inoltre la scelta se approcciare un valore medio o minimo (o massimo addirittura!) deriva dallo specifico problema geotecnico che stai modellando ma non solo anche dallo specifico stato limite (rottura, deformazione).

Un buon testo che ti suggerisco è Decoding Eurocode 7 di Bond & Harris.

Un saluto
_________________________
Fa' sempre la cosa giusta.

Top

Moderatore:  mccoy 
Pubblicità
Ultimi Post
valori della scala Richter e MCS
by Mauris
Ieri alle 23:36
Spettro di risposta elastico componente verticale
by geomundo
Ieri alle 17:42
Prove cicliche di laboratorio
by Carlo Caleffi
Ieri alle 16:43
teli impermeabilizzanti per bacini
by france1
Ieri alle 15:44
caratterizzazione degli ammassi rocciosi
by mccoy
Ieri alle 15:03
ArcGIS e cartografia ricognizione archeologica
by anticlinale
Ieri alle 11:21
installazione SEISIMAGER
by Anto Bartoletti
24/06/2019 12:17
Statistiche Forum
16792 Utenti
36 Forums
19640 Topics
144219 Posts

Max Online: 1780 @ 08/04/2009 23:01
Nuove Registrazioni
Mauris, Margherita Perri, Ziofester78, antome, fabiomariaelena
16791 Utenti Registrati
Sponsor

www.geologi.it bar-2
bar-3

Per domande o commenti su questo sito Web info@geologi.it