Filo diretto con i geologi italiani    
 
Non sei ancora iscritto ?
oggi è il compleanno di:
gabriel (40)
Chi è Online
2 utenti registrati (gioiadario, cccp), 263 Guests and 4 Spiders online.
Key: Admin, Global Mod, Mod
Top Posters (30 Days)
mccoy 19
AD70 9
anticlinale 7
Carlo Caleffi 4
Maniscalco 4
Sponsor
GeoFoto
Di cosa si tratta?
È una tectite?
Secondo voi cos'é?
... naturale o antropico ?!?! ...
Sponsor
Sponsor
Opzioni Topic
Vota Questo Topic
IMG-20161127-WA0002.jpg
Gradito aiuto per identificazione
Altre immagini nel post
Dettagli immagine
Poster dumasdantes Offline
Posted 29/11/2016 10:13
Descrizione
Buongiorno a tutti, casualmente ho trovato un frammento di roccia che non riesco a comprendere di cosa si tratta.
L'elemento mi ha incuriosito particolarmente per il suo elevato peso, (nonostante le piccole dimensioni 15cm di lunghezza x cm10 di larghezza e cm5 di spessore) ossidazione bianca esterna ed evidente stratificazione.
Ho eseguito test di rilevamento metallico con detector ed è altamente reattivo (quindi è un metallo), eseguito prova con magnete risultata negativa... grazie
Dimensions 660x880
Size 141.41 KB
UBBCode
Thumbnail
Medium
Full

Commenti
#141606 - 29/11/2016 10:51 Re: Gradito aiuto per identificazione [Re: dumasdantes]
morena Offline
Member

Registered: 12/05/2011
Post: 266
Loc: Milano
Manufatto antropico, scoria o qualcosa del genere?

Al solito, sarebbe interessante conoscere l'area di ritrovamento (ci sono a scala locale geologie particolari che possono illuminare su molti ritrovamenti inusuali) e le modalità (sparso nel suolo, greto di torrente, entro uno spaccato artificiale o un affioramento naturale etc.), perché, soprattutto se sorge il sospetto di origine antropica, il contesto può dare degli indirizzi di approfondimento utili.

E' metallico ferroso, come dici pure tu, e ha una struttura stratificata e ripiegata. Allora, o è una qualche particolare tipologia di giacimento di un qualche minerale di Ferro (e allora dovrebbe pure essere una zona nota in letteratura, perché mi sembra una struttura molto particolare), oppure è una lavorazione deliberata, e quindi spaziamo dal reperto archeologico sino a uno scarto di un vicino laboratorio artigianale del ferro battuto.
E' pesantemente alterato esternamente e incrostato, quindi scarterei uno scarto dell'altro ieri; magari cinquant'anni o un secolo fa...boh? anche la velocità di alterazione e formazione di concrezioni dipende molto dal contesto, quindi non sipuò dire nulla, così, a botta.
Se dovessi pensare a una lavorazione antropica, io ci vedo una lavorazione a strati saldati per bollitura... insomma, mi verrebbe da passare addirittura alla Soprintendenza o a un vicino museo, per avere qualche riscontro... anche in questo caso, si va dal frammento altomedievale (al limite persino preromano, a vedere la sfracca di analisi pubblicate da Pleiner)sino allo scarto di un moderno forgiatore specializzato in quel tipo di lavorazione particolare.

Prendile tutte come suggestioni, perché derivano solo dalla mia personale e parziale esperienza. Magari un esperto di minerali ti sa indirizzare in tutt'altra direzione e sulla giusta strada.


Edited by morena (29/11/2016 10:53)

Top
#141607 - 29/11/2016 10:59 Re: Gradito aiuto per identificazione [Re: morena]
dumasdantes Offline
Junior Member

Registered: 29/11/2016
Post: 4
Ti ringrazio, preciso una cosa non è ferroso ed era inglobato in roccia arenaria, la zona è vicina ad importanti giacimenti di galena, non ha sembianze di manufatto, so che è quasi assurdo..ma potrebbe essere piombo nativo?

Top
#141624 - 30/11/2016 18:53 Re: Gradito aiuto per identificazione [Re: dumasdantes]
supertramp Offline
Member

Registered: 07/06/2015
Post: 122
sei sicuro si tratti effettivamente di substrato e non di una qualche coltre o accumulo dilavato dagli scarti dell’attività estrattiva di cui dici (se nei pressi?)

in ogni caso, sembra più un’impregnazione del solfuro

saluti

Top
#141626 - 01/12/2016 12:34 Re: Gradito aiuto per identificazione [Re: supertramp]
dumasdantes Offline
Junior Member

Registered: 29/11/2016
Post: 4
Grazie dell'interessamento, aggiungo informazioni: il reperto è stato ritrovato in una spiaggia dove la scogliera è franata per l'erosione, inglobato nell'arenaria. I giacimenti di galena sono a diversi chilometri, non ha sembianze di manufatto, evidente stratificazione, pesantemente alterato, non ha le caratteristiche di lavorazione antropica, assenza di siti archeologici nella zona. Credo che se fosse un manufatto o insieme di scorie non dovrebbe essere stratificato.
blocco di galena stratificato da compressione? Mi pare cmq improbabile.


Edited by dumasdantes (01/12/2016 12:35)

Top
#141630 - 01/12/2016 17:16 Re: Gradito aiuto per identificazione [Re: dumasdantes]
morena Offline
Member

Registered: 12/05/2011
Post: 266
Loc: Milano
Dipende dalla sua natura.
Se è piombo, lo lavoravano per fusione quindi non c'è motivo che sia stratificato, a meno che qualcuno non abbia ripiegato una precedente lastra per rifonderla in crogiuolo e riciclare il metallo. In tal caso, sicuramente è vantaggioso ridurre il materiale in una massa compatta e non estesa.

Istintivamente a me è venuto da pensare a manufatto in ferro, invece, perché i ferri antichi sono tutti da fibrosi a stratificati e si riconoscono a colpo d'occhio per questo motivo. Tutto qui.

Il piombo dovrebbe essere molto tenero e quindi facilmente riconoscibile anche per questo.

Top
#141649 - 04/12/2016 16:32 Re: Gradito aiuto per identificazione [Re: morena]
dumasdantes Offline
Junior Member

Registered: 29/11/2016
Post: 4
Morena gentilissima....il reperto è tenero...presenta anche degli agglomerati sferoidali. credimi mi disorienta..npn trovo nessuna collocazione conosciuta

Top
#141656 - 05/12/2016 09:39 Re: Gradito aiuto per identificazione [Re: dumasdantes]
morena Offline
Member

Registered: 12/05/2011
Post: 266
Loc: Milano
In generale, dalla storia della Terra sino alla storia dell'Uomo (sono due ambiti che usano lo stesso modo...), ciò che permette quasi sempre l'interpretazione di un frammento è il contesto.
I quiz senza riferimenti non portano molto lontano. E soprattutto, a volte l'idea risolutiva non nasce da un percorso ovvio e lineare (tipo: c'è una miniera vicino quindi ci sono degli scarti della miniera); fosse così semplice, la soluzione è già sotto gli occhi e non c'è bisogno di ricorrere a "esperti".
Il fatto che possono esserci molteplici indizi impensabili che guidano alla spiegazione di un qualcosa che sembra impensabile e a priori non si sa quali siano quelli risolutivi.
Magari un elemento insignificante, a qualcuno qua dentro può aprire uno spiraglio. Ma senza contesto, è difficile risalire a elementi che magari sono noti, ma sepolti nella memoria delle cose che al momento non hanno interesse.

Top

Pubblicità
Ultimi Post
DPR 120/2017 - NUOVO DECRETO TERRE E ROCCE DA SCAVO
by luca.geo
21/11/2017 15:45
Codice Cer Terra con Bentonite
by luca.geo
21/11/2017 15:44
strumentazione sismica
by aury
21/11/2017 09:43
prestazioni professionali in proprio
by Maniscalco
20/11/2017 19:59
Istallazione Strata
by mccoy
17/11/2017 22:52
Ricerca personale
by Pietro85
17/11/2017 13:00
Acquisitore PASI
by GiuseppePasquale
16/11/2017 11:55
Statistiche Forum
16166 Utenti
36 Forums
19042 Topics
142204 Posts

Max Online: 1780 @ 08/04/2009 23:01
Nuove Registrazioni
luca.geo, FabrPeru, andrea0209, Rufyx, protos
16165 Utenti Registrati
Sponsor

www.geologi.it bar-2
bar-3

Per domande o commenti su questo sito Web info@geologi.it