Filo diretto con i geologi italiani    
 
Non sei ancora iscritto ?
Today's Birthdays
Timur Gukov (47)
Who's Online Now
0 members (), 311 guests, and 7 robots.
Key: Admin, Global Mod, Mod
Top Posters(30 Days)
antrea 2
Sponsor
GeoFoto
Riconoscimento rocce dalla Val Formazza
richiesta di chiarimento
richiesta di chiarimento
by ChrisChris, October 29
Roccia carsica con strani forme ovali
Roccia carsica con strani forme ovali
by Dario Delbono, September 15
Dall'Abruzzo...
Dall'Abruzzo...
by ChrisChris, September 10
Sponsor
Sponsor
Previous Thread
Next Thread
Print Thread
Rate Thread
Page 2 of 5 1 2 3 4 5
Joined: Mar 2004
Posts: 8,135
mccoy Offline OP
M
Member
****
OP Offline
M
Member
****
Joined: Mar 2004
Posts: 8,135
Originariamente inviato da: arual
Oggi al Tg3 Leonardo è passata la notizia della possibile connessione tra terremoti e fasi lunari.


Doglioni ha menzionato qualcosa del genere anche nel programma con Bruno Vespa? Non mi sembra.


"Data speak for themselves" -Reverend Thomas Bayes 1702-1761
P(Ai|E)=(P(E|Ai)P(Ai))/P(E)
Joined: Dec 2009
Posts: 952
A
Member
*
Offline
Member
*
A
Joined: Dec 2009
Posts: 952
Forse OT
Mi domando se un eventuale utilizzo del NDSHA sul costruito possa comportare un impegno economico eccessivo, insostenibile a livello politico, specialmente se valutato facendo riferimento a Tr=2475 anni. Tra l’altro mi pare che attualmente l’orientamento tecnico-politico, espresso nelle bozze delle nuove NTC, preveda una riduzione delle azioni sismiche per le verifiche da eseguirsi sul costruito (quindi una sorta di PSHA minimo)!
Alle marcate differenze tra NDSH-PSHA che si palesano per alcune zone, si deve ulteriormente sovrapporre l’inadeguatezza dell’approccio semplificato e degli spettri che ne derivano, inadeguatezza che spesso emerge quando si eseguono studi di RSL.


La Luna piena minchionò la Lucciola - Sarà l'effetto dell'economia,
ma quel lume che porti è deboluccio... - Sì, - disse quella - ma la luce è mia! (Trilussa)
Joined: Dec 2009
Posts: 952
A
Member
*
Offline
Member
*
A
Joined: Dec 2009
Posts: 952
Originariamente inviato da: pasionaria
In merito al palazzo rosso "della banca": giustificavano la sua resistenza con la frequenza propria di vibrazione diversa da quelle degli edifici crollati, molto più bassi.
Pur essendo crollato ieri, le torri di Amatrice rimangono in piedi. Che continui a valere la prima ipotesi?

Giustificare la resistenza del palazzo rosso con la sola frequenza propria è apparso subito abbastanza irrealistico anche perché da quanto emerge dalle foto pre-sisma questa struttura era intimamente legata (accostata) ad altre strutture.....quindi la sua frequenza era una somma di frequenze (tra l'altro in rapida evoluzione durante il terremoto)! Ha resistito durante il primo terremoto al martellamento delle strutture adiacenti e naturalmente alle accelerazioni sismiche ma queste azioni ne hanno gravemente compromesso la stabilità.
Ciò che non vale per il palazzo rosso potrebbe valere per le torri!!!! Queste presentano una qualità costruttiva sicuramente migliore della media degli edifici di Amatrice, sono isolate da altre strutture ovvero sono legate a strutture coeve (stessa modalità costruttiva) e posseggono dei modi di vibrazioni a frequenze definite solo dalla loro geometria e distribuzione delle masse, sono quindi indipendenti da altre strutture e sono rimaste tali anche durante il terremoto (non hanno subito martellamenti di altre strutture).........forse per le torri la somma tra qualità costruttiva, isolamento da altre strutture e frequenze proprie (rispetto a quelle proprie di sito) ne hanno garantito la resistenza!


La Luna piena minchionò la Lucciola - Sarà l'effetto dell'economia,
ma quel lume che porti è deboluccio... - Sì, - disse quella - ma la luce è mia! (Trilussa)
Joined: Jun 2015
Posts: 215
S
Member
**
Offline
Member
**
S
Joined: Jun 2015
Posts: 215
Originariamente inviato da: mccoy
Originariamente inviato da: arual
Oggi al Tg3 Leonardo è passata la notizia della possibile connessione tra terremoti e fasi lunari.


Doglioni ha menzionato qualcosa del genere anche nel programma con Bruno Vespa? Non mi sembra.


ah, guarda, ti immagini il sopracciglio di vespa incresparsi e viaggiare già con la fantasia al modellino di tellurio da mettere in mezzo allo studio? "Su, prof. Doglioni, ci spieghi 'sta cosa, dai!"
No, ha fatto bene a non parlarne...e però gli è sfuggita la parola "gravimoto", l'ho sentita distintamente smile


buona giornata

Joined: Mar 2004
Posts: 8,135
mccoy Offline OP
M
Member
****
OP Offline
M
Member
****
Joined: Mar 2004
Posts: 8,135
Ore 7:40 di oggi altro evento piuttosto forte, il più intenso finora.
Andora non si conosce bene l'epicentro.


"Data speak for themselves" -Reverend Thomas Bayes 1702-1761
P(Ai|E)=(P(E|Ai)P(Ai))/P(E)
Joined: Mar 2004
Posts: 8,135
mccoy Offline OP
M
Member
****
OP Offline
M
Member
****
Joined: Mar 2004
Posts: 8,135
30 ottobre 2016, ore 7:40 - terremoto di grande intensità

L'epicentro preliminarmente è riportato sempre in Umbria, ma questa volta si sospetta una magnitudo seria, tra 6.5 e 7 forse.
A porto S.Elpidio l'acqua della piscina dell'albergo dove sono accolti i terremotati è tracimata.
Non si hanno informazioni dall'apicentro. Lungo al costa dell'Abruzzo si è interrotta la fornitura elettrica e l'evento è stato più intenso e lungo dell'ultiam volta.
Quseti indizi non fanno presagire nulla di buono.


"Data speak for themselves" -Reverend Thomas Bayes 1702-1761
P(Ai|E)=(P(E|Ai)P(Ai))/P(E)
Joined: Mar 2004
Posts: 8,135
mccoy Offline OP
M
Member
****
OP Offline
M
Member
****
Joined: Mar 2004
Posts: 8,135
Arrivano gli aggiornamenti
L'USGS riporta M=6.6, 7 km a Nord di Norcia.

I dati sono ovviamente ancora preliminari, ci si aspetta una ML dall'INGV pari a circa 6.3

Ricordiamo che si tratta di un'energia liberata pari ad una ventina di volte circa il più recente sisma. Dati molto orientativi ancora.





"Data speak for themselves" -Reverend Thomas Bayes 1702-1761
P(Ai|E)=(P(E|Ai)P(Ai))/P(E)
Joined: Mar 2004
Posts: 8,135
mccoy Offline OP
M
Member
****
OP Offline
M
Member
****
Joined: Mar 2004
Posts: 8,135
Data la magnitudo del sisma e la durata dell'evento, il fatto che è accaduto domenica mattina presto e che non è stato preceduto da altri eventi, questo recento evento potrebbe rivelarsi un disastro ancora maggiore dei precedenti.

I centri già interessati d'altronde sono stati evacuati. Ma i centri vicini hanno moltissime strutture molto vulnerabili.

A meno che, e questa è un'ipotesi ottimistica, l'ipocentro sia stato profondo, l'energia pervenuta in superficie all'epicentro non grande e il cono di propagazione delle onde più ampi (si spiegherebbe l'intensità risentita nelle aree circostanti).

Speriamo in quest'ipotesi ottimistica, ma vedremo, finora si è trattao di Z superficiali.

Edit: ipotesi ottimistica smentita dai dati INGV, Z=10 km, sisma superficiale. Aspettiamoci danni molto elevati e prbabilmente numerose fatalità.


Last edited by mccoy; 30/10/2016 07:29.

"Data speak for themselves" -Reverend Thomas Bayes 1702-1761
P(Ai|E)=(P(E|Ai)P(Ai))/P(E)
Joined: Mar 2004
Posts: 8,135
mccoy Offline OP
M
Member
****
OP Offline
M
Member
****
Joined: Mar 2004
Posts: 8,135
Introducendo su google earth le coordinate epicentrale dell'USGS troviamo al frazione di Campi, tra Preci, Castelsantangelo sul Nera, Norcia. Molto vicino comunque a Norcia. Si tratterebbe pertanto della stessa sorgente sismogenetica dell'evento del 26.


"Data speak for themselves" -Reverend Thomas Bayes 1702-1761
P(Ai|E)=(P(E|Ai)P(Ai))/P(E)
Joined: Oct 2016
Posts: 56
G
Member
*
Offline
Member
*
G
Joined: Oct 2016
Posts: 56
Mccoy,è tuo compito ricordare la storia e quindi ricordare che si è attivata un sistema di faglie capace di 6.5(nel 1703 ricostruita e quindi sovrastimata a 6-7-6.8)

Nei sismi conta solo la storia e una faglia che ha dato 6.5-6-7 in passato può ridarlo..ed infatti nel 1703 norcia diede 6.7(ricostruito a posteriori quindi leggermente sovrastimato) e fu preceduta da terremoti di 5.2-5-5 (ricostruiti)come avvenuto oggi quindi questa è la replica del gennaio 1703....

ora c'è un problema,15 giorni dopo replicò il sisma a sud dello stesso sistema di faglie(norcia-amatrice-accumoli-montereale)e diede analogo sisma...avvenuto tra montereale ed amatrice che distrusse l'aquila...e non solo ....speriamo non replichi quindi a breve la parte sud del sistema di faglie(e non mi rassicura per nulla il fatto che dicano che si sta spostando a Nord,in quanto i monti Preci,epicentro di questo nuovo sisma 6.5 ,come aveva giustamente predetto il geologo Emanuele Tondi,sia a nord del monte vettore del sisma di oggi

http://www.picchionews.it/il-geologo-ton...-in-quel-punto/

la speranza è che in parte la faglia di monterale si è scaricata nel 2009 con le repliche 5.2-5.5(a quello dell'Aquila) quindi non scarichi l'energia di cui è capace che è appunto come a febbraio del 1703 ,6.7

la storia sismica vale sopra a tutto caro mecoy
mentre non sono d'accordo con chi dice che si potrebbe essere smossa la faglia del Morrone(Sulmona)e quella di Avezzano nonostante l'energia di scuotimento in gioco..


PS
eppure i miei amici dicono che prevedo i terremoti solo perchè mi sono letto un pò di storia e ho fatto 2 collegamenti...
cosa che spesso sismologi e geologi troppo distratti(e spesso anticatastrofisti!)non fanno...

Page 2 of 5 1 2 3 4 5

Moderated by  mccoy 

Link Copied to Clipboard
Ultimi Post
Geofoni
by antrea - 17/02/2024 13:21
K0 coefficiente di spinta a riposo
by davide cornaglia - 17/02/2024 09:03
Strumentazione sismica Sara Instruments
by antrea - 17/02/2024 07:49
Forum Statistics
Forums36
Topics20,763
Posts146,900
Members17,825
Most Online1,780
Apr 8th, 2009
Newest Members
FNo, costa13, Geotech2008, Dani Pozzi Geol., bullino
17,824 Registered Users
Sponsor
www.geologi.it bar-2
bar-3

Per domande o commenti su questo sito Web info@geologi.it

Powered by UBB.threads™ PHP Forum Software 7.7.5
(Release build 20201027)
Responsive Width:

PHP: 7.4.33 Page Time: 0.075s Queries: 35 (0.067s) Memory: 3.0019 MB (Peak: 3.2528 MB) Data Comp: Off Server Time: 2024-02-21 02:33:32 UTC
Valid HTML 5 and Valid CSS