Filo diretto con i geologi italiani    
 
Non sei ancora iscritto ?
Compleanni di Oggi
c.beda (45), Dario D'Arrico (45), Massimiliano Dell'Aquila (47), seany (47)
Chi è Online Ora
1 membri (Panther), 150 ospiti, e 2 robot.
Chiave: Admin, Mod Globale, Mod
Top Poster(30 Giorni)
Barzi2 5
Sponsor
GeoFoto
Cosa è ?
Cosa è ?
by Barzi2, July 7
di cosa si tratta
di cosa si tratta
by ChrisChris, May 27
Aiuto identificazione
Aiuto identificazione
by Alexandro98, May 14
aiuto per identificazione
aiuto per identificazione
by ChrisChris, April 21
Sponsor
Sponsor
Discussione Precedente
Discussione Successiva
Stampa Discussione
Valuta Discussione
Iscritto: Jul 2024
Posts: 1
M
Junior Member
OP Offline
Junior Member
M
Iscritto: Jul 2024
Posts: 1
Buonasera, nella professione mi sono trovato nella condizione di dover impostare un calcolo (supportato dal software di calcolo strutturale Edilus) per un pozzetto gettato in opera in un terreno con una coesione di 1.18 N/mm2, con l'ipotesi di calcolo di spinta a riposo dovuto al comportamento scatolare dell'opera in questione.
Mi sono reso conto che la spinta a riposo non viene calcolata dal software in quanto la coesione viene considerata troppo elevata da far risultare la spinta nulla.
Consultando la teoria, nello specifico il Lancellotta, ho constatato che nel caso di terreni coesivi la spinta si calcola in regime di spinta attiva sommando un'aliquota dovuta alla coesione e in regime di spinta passiva sottraendo il contributo della coesione. Tuttavia non ho trovato formule di letteratura in cui il calcolo della spinta a riposo comprendesse aliquote dovute alla coesione.
Potreste delucidarmi in merito a questa questione?

Iscritto: Apr 2000
Posts: 627
C
Member
***
Offline
Member
***
C
Iscritto: Apr 2000
Posts: 627
Originariamente pubblicato da
Marco Pastore
Buonasera, nella professione mi sono trovato nella condizione di dover impostare un calcolo (supportato dal software di calcolo strutturale Edilus) per un pozzetto gettato in opera in un terreno con una coesione di 1.18 N/mm2, con l'ipotesi di calcolo di spinta a riposo dovuto al comportamento scatolare dell'opera in questione.
Mi sono reso conto che la spinta a riposo non viene calcolata dal software in quanto la coesione viene considerata troppo elevata da far risultare la spinta nulla.
Consultando la teoria, nello specifico il Lancellotta, ho constatato che nel caso di terreni coesivi la spinta si calcola in regime di spinta attiva sommando un'aliquota dovuta alla coesione e in regime di spinta passiva sottraendo il contributo della coesione. Tuttavia non ho trovato formule di letteratura in cui il calcolo della spinta a riposo comprendesse aliquote dovute alla coesione.
Potreste delucidarmi in merito a questa questione?

1.18 N/mm2??? sono 1180 kPa ti credo che non calcola la spinta!!!


Moderated by  mccoy 

Link Copiato negli Appunti
Ultimi Post
Segno strano su roccia, cos'è?
by June - 24/07/2024 13:30
Giacitura strati su Slope
by marcoben86 - 23/07/2024 09:40
Vendo libro di Geotecnica - Terzaghi/Peck - UTET
by Daniela Palumbo - 23/07/2024 07:55
Vendo roccia fossilifera: arenaria con lamellibranco
by Daniela Palumbo - 23/07/2024 07:51
Ricerca geologo zona Padova Sud
by A Stella - 09/07/2024 16:20
Statistiche del Forum
Forum36
Discussioni20,835
Post147,042
Membri17,901
Massimo Online1,780
Apr 8th, 2009
Nuovi Membri
YuriStone, Ermini Giorgio, kejdi, bycek, Cinzia1955
17,901 Utenti Registrati
Sponsor
www.geologi.it bar-2
bar-3

Per domande o commenti su questo sito Web info@geologi.it

Powered by UBB.threads™ PHP Forum Software 7.7.5
(Release build 20201027)
Responsive Width:

PHP: 7.4.33 Page Time: 0.011s Queries: 19 (0.003s) Memory: 2.9289 MB (Peak: 3.2529 MB) Data Comp: Off Server Time: 2024-07-24 15:33:07 UTC
Valid HTML 5 and Valid CSS