Filo diretto con i geologi italiani    
 
Non sei ancora iscritto ?
Compleanni di Oggi
capigi (61), CARLO BONFANTI (47), jessicachicco (40), Lolly85 (39), valeria83 (41)
Chi è Online Ora
1 membri (1 invisibile), 135 ospiti, e 5 robot.
Chiave: Admin, Mod Globale, Mod
Top Poster(30 Giorni)
AdrLof 1
Sponsor
GeoFoto
prova
prova
by Egidio Grasso, March 2
richiesta di chiarimento
richiesta di chiarimento
by ChrisChris, October 29
Roccia carsica con strani forme ovali
Roccia carsica con strani forme ovali
by Dario Delbono, September 15
Dall'Abruzzo...
Dall'Abruzzo...
by ChrisChris, September 10
Sponsor
Sponsor
Galleria Precedente
Galleria Successiva
Stampa Discussione
Valuta Discussione
#148267 10/09/2023 12:53
2 Immagini
Iscritto: Mar 2023
Posts: 37
C
Member
Dall'Abruzzo...

Buongiorno a tutti,
alla foce di un fiume in provincia di Pescara, tra la quasi totalità di pietre calcaree spiccavano per diversità i due esemplari le cui foto sono qui :
https://flic.kr/s/aHBqjAUcLC

potrebbe trattarsi di un aggregato di cristalli di quarzo in un caso e di una arenaria rossa nel secondo ? posso dire che la roccia con cristalli giallo-arancioni è molto dura, mentre quella rossa si riga e scalfisce già con l'unghia.
Grazie a chi avrà qualche idea.
Ultima modifica di Egidio Grasso; 02/03/2024 10:00.
8 Commenti
Iscritto: Jun 2015
Posts: 215
S
Member
**
Offline
Member
**
S
Iscritto: Jun 2015
Posts: 215
Sulla seconda: “si riga e si scalfisce”, ti riferisci al fatto che si staccano dei piccoli frammenti? Potresti valutare la durezza su porzioni integre del campione, ad esempio a sinistra della terza foto del secondo campione, dove si intravedono delle porzioni di superficie più ampie? Te lo dico perché a prima vista mi sembrava (ma probabilmente non lo è) un frammento di selce rossa intensamente fratturata come se ne vedono comunemente in sedimenti calcarei cretacei, ma questo non collima con quanto dici, appunto, a proposito della durezza. Inoltre, sempre nella terza foto ma anche nelle altre, le macchie chiare sono, a tuo avviso, di cristalli vitrei trasparenti o no? In ogni caso non si tratta certamente di roccia ma di minerale. Sul primo campione valuterei innanzitutto la sua reattività con acido cloridrico (ma anche sul secondo), poi, per entrambi, il colore dello striscio su porcellana grezza.
notizie della balota?

Ultima modifica di supertramp; 14/09/2023 16:56.
Iscritto: Mar 2023
Posts: 37
C
Member
OP Offline
Member
C
Iscritto: Mar 2023
Posts: 37
Grazie,
quanto al campione "rosso" intendevo che si riescono a staccare dei granellini e si riga molto superficialmente.Perde giusto come una polverina, senza pezzi che vadano al di là di minuscoli granelli. Le parte di superfici più intatte sono invece più resistenti. Confermo che le macchie chiare presenti sono dovute a come dei cristalli vitrei trasparenti. Lo striscio dà un colore tra il rosso non acceso e il marrone chiaro, come certi suoli. Ci ho versato sopra qualche goccia di acido che ha sfrigolato e ribollito abbastanza fortemente e ha intaccato il campione, "mangiandosi" leggermente la superficie dove è caduto. Scivolando via dalla roccia l'acido poi aveva preso lo stesso colore rosso del campione, probabilmente tinto dal materiale che aveva sciolto e dilavato via.
Quanto all'altro campione, quello che sembra un aggregato di quarzi, l'acido ha sì sfrigolato al primo contatto ma poi non ha arrecato il minimo danno alla superficie.
spero che la descrizione sia chiara.
E per la Balota siamo sempre in alto mare, anzi per questo caso... in alta montagna.

Iscritto: Mar 2022
Posts: 9
M
Junior Member
Offline
Junior Member
M
Iscritto: Mar 2022
Posts: 9
Ciao! Scusate se mi intrometto, volevo chiedere se alla fine siete riusciti a capire di che materiale si tratta perché a casa ho un pezzo molto simile e mi piacerebbe sapere di cosa si tratta eek

Marys #148291 22/09/2023 19:27
Iscritto: Jun 2015
Posts: 215
S
Member
**
Offline
Member
**
S
Iscritto: Jun 2015
Posts: 215
La combinazione di caratteri che riporti è piuttosto singolare; posso sbagliarmi, ma più lo guardo, più mi da l’idea che possa trattarsi di un pezzetto di gesso terroso e impregnato e/o ricoperto da ossidi/idrossidi di ferro (che potrebbe spiegare il colore dello striscio, altrimenti bianco) e che quelle parti traslucide evidenzino la sua vera natura; non rimane che romperlo e guardarne l’interno.

Iscritto: Mar 2023
Posts: 37
C
Member
OP Offline
Member
C
Iscritto: Mar 2023
Posts: 37
Grazie, e ho controllato adesso che l'appennino abruzzese è zona anche di cave di gesso, perciò è più che plausibile. E...sì potrei romperlo per chiarire tutto ma devo confessarti che voglio metterlo nella mia collezione perchè dal vivo fa un bell'effetto, o per lo meno a me piace molto, e mi spiace perderlo sbriciolandolo. Lo metto col cartellino "gesso" nell'espositore e sono contento così.
Una ultima cosa : per l'altro campione, quello che sembra un aggregato di cristalli giallo-arancioni, lì di cosa si può trattare ?

Iscritto: Jun 2015
Posts: 215
S
Member
**
Offline
Member
**
S
Iscritto: Jun 2015
Posts: 215
Originariamente inviato da: ChrisChris
Una ultima cosa : per l'altro campione, quello che sembra un aggregato di cristalli giallo-arancioni, lì di cosa si può trattare ?

dicevi che ti sembra quarzo;
prova a vedere se:
1. riga il vetro
2. è scalfito da una punta d'acciaio
se è sì alla prima e no per la seconda allora potrebbe esserlo, ma a me non sembra;
verifica inoltre il colore dello striscio

Iscritto: Mar 2023
Posts: 37
C
Member
OP Offline
Member
C
Iscritto: Mar 2023
Posts: 37
Grazie,
ho verificato che non riga minimamente il vetro, anzi a usare una certa forza ha perso della polverina sul vetro, che quindi stava intaccando il campione e non viceversa.
Con la punta di un cacciavite, con una media pressione ho scalfito la roccia in maniera molto visibile.
Lo striscio ha un colore bianco molto chiaro.
Grazie ancora

Iscritto: Jun 2015
Posts: 215
S
Member
**
Offline
Member
**
S
Iscritto: Jun 2015
Posts: 215
Originariamente inviato da: ChrisChris
Grazie,
ho verificato che non riga minimamente il vetro, anzi a usare una certa forza ha perso della polverina sul vetro, che quindi stava intaccando il campione e non viceversa.
Con la punta di un cacciavite, con una media pressione ho scalfito la roccia in maniera molto visibile.
Lo striscio ha un colore bianco molto chiaro.
Grazie ancora

ricapitolando: durezza intorno a 3, colore dello striscio bianco, reattività con HCl; l'ipotesi più semplice è che, tra i minerali più comuni, si tratti di calcite giallo brunastra


Link Copiato negli Appunti
Ultimi Post
Fucile sismico tipo Isotta
by Morpheus - 12/04/2024 14:33
Sonda inclinometrica
by GeolPeppe - 10/04/2024 17:40
Vendo PENETROMETRO PAGANI TG63 - 100
by Andrea Pozzi - 09/04/2024 11:38
Ricerca geologo per vendita prodotti per la geotermia
by Pancera Tubi - 02/04/2024 12:35
Strumentazione sismica Sara Instruments
by Francesco G - 02/04/2024 11:03
geologo rocciatore offresi
by AdrLof - 02/04/2024 07:24
Problemi su nuovo pozzo
by geovito - 28/03/2024 08:35
Statistiche del Forum
Forum36
Discussioni20,783
Post146,927
Membri17,854
Massimo Online1,780
Apr 8th, 2009
Nuovi Membri
CristianoCarabel, Francesco A., jacopoc86, Pancera Tubi, Silvia Messina
17,853 Utenti Registrati
Sponsor
www.geologi.it bar-2
bar-3

Per domande o commenti su questo sito Web info@geologi.it

Powered by UBB.threads™ PHP Forum Software 7.7.5
(Release build 20201027)
Responsive Width:

PHP: 7.4.33 Page Time: 0.100s Queries: 38 (0.092s) Memory: 2.9718 MB (Peak: 3.2533 MB) Data Comp: Off Server Time: 2024-04-16 20:16:25 UTC
Valid HTML 5 and Valid CSS